LEYTON ORIENT – Calcio ed impegno sociale

In un toccante evento, il club ha incontrato i residenti locali dando voce alle difficoltà di inclusione e di convivenza

Il Leyton Orient si muove nel sociale.
I dirigenti del club hanno infatti supportato un’iniziativa contro l’emarginazione e l’esclusione.
L’eventi si è svolto lo scorso fine settimana nello stadio di casa degli O’S, il Matchroom Stadium, ed ha coinvolto in una partita amichevole numerosi cittadini del quartiere. Subito dopo il match, i partecipanti hanno raccontato la loro esperienza di esclusione sociale, disoccupazione e difficoltà nei rapporti interpersonali, soprattutto per i portatori di handicap.
Il Leyton Orient ha quindi offerto ai residenti di questa piccola fetta di East End un’opportunità di dialogo, un’iniziativa sociale che è stata largamente apprezzata anche nel resto di Londra.

Attraverso il football è stato quindi possibile portare alla luce del sole tematiche nascoste, segno delle difficoltà sociali e sentimentali di uomini e donne che spesso incontrano ostacoli quasi insormontabili nel far sentire la propria voce.
Più di trenta persone hanno partecipato all’evento con le rispettive famiglie al seguito, che hanno assistito alla partita dalle tribune di Brisbane Road. Alcuni dei partecipanti hanno poi voluto ribadire con forza ai media locali il loro attaccamento al club ed al quartiere, dicendosi commossi dalla vicinanza che il Leyton Orient ha avuto nei loro confronti e delle problematiche di vita quotidiana di alcuni dei suoi tifosi. Affetto testimoniato da questa iniziativa.
Perchè il football, in Gran Bretagna, entra nel cuore e pungola l’anima.

Gabriele Fumi

Gabriele Fumi

Gabriele Fumi

Il mio unico credo è il football, tutto il resto è in discussione
Gabriele Fumi