FOCUS – EURO 2016: scopriamo le avversarie dell’Inghilterra: il Galles

Il Galles sarà la prossima sfidante dell’Inghilterra nel gruppo B dell’Europeo. Dopo la vittoria per 2-1 contro la Slovacchia, Bale e compagni guidano il girone con 3 punti, davanti alla stessa Inghilterra e alla Russia con 1 punto e alla Slovacchia con zero. E dire che per questa nazionale è la prima volta ad un Europeo, anche se molti già alla vigilia l’avevano inserita tra le outsider. E il primo match ha confermato che la squadra di Coleman vuol dire la sua in questa manifestazione.

Il Galles si è guadagnato l’accesso per Euro 2016 grazie al secondo posto nel girone B, alle spalle del Belgio e davanti alla Bosnia di Pjanic e Dzeko. Contro l’Inghilterra, per ovvi motivi, è certamente la partita più attesa e più ricca di significato. E per la squadra di Hodgson diventa anche fondamentale in vista del proseguo del torneo, dopo il mezzo passo falso contro i russi, almeno dal punto di vista del risultato.

Tra i 23 convocati del Ct Coleman, ovviamente, spicca la stella Gareth Bale, campione del Real Madrid, uno dei giocatori più forti al mondo. In questa squadra sono presenti altri due grandi protagonisti della Premier League, ovvero Aaron Ramsey e Joe Allen, rispettivamente centrocampisti di Arsenal e Liverpool. Ma tanti sono i giocatori protagonisti in Premier. Questo è l’elenco completo:

Portieri: Wayne Hennessey (Crystal Palace), Daniel Ward (Liverpool), Owain Fôn Williams (Inverness Caledonian Thistle).

Difensori: Ashley Williams (Swansea City), James Chester (West Bromwich Albion), Ben Davies (Tottenham Hotspur), James Collins (West Ham United), Chris Gunter (Reading), Neil Taylor (Swansea City), Ashley Richards (Fulham).

Centrocampisti: Joe Ledley (Crystal Palace), Joe Allen (Liverpool), David Vaughan (Nottingham Forest), Jonathan Williams (Crystal Palace), David Edwards (Wolverhampton Wanderers), George Williams (Fulham), Aaron Ramsey (Arsenal), Andy King (Leicester City).

Attaccanti: David Cotterill (Birmingham City), Hal Robson-Kanu (Reading), Simon Church (Milton Keynes Dons), Sam Vokes (Burnley), Gareth Bale (Real Madrid).

Contro la Slovacchia Coleman si è schierato col 3-5-2, con una difesa molto compatta, che chiudeva bene sugli esterni, con un centrocampo dinamico, guidato dal talento di Ramsey e con un Bale a tutto campo. Peraltro, se consideriamo Bale un esterno, il Ct gallese ha giocato senza vere punte, con al fianco del madridista il solo Williams, centrocampista del Fulham. Nella ripresa è poi entrato Robson-Kanu del Reading, decisivo ai fini della vittoria finale col gol del 2-1 allo scadere. In porta ha giocato Ward, terzo portiere del Liverpool, al posto dell’acciaccato Hennessey, che potrebbe recuperare per domani. In generale si tratta di una squadra che contro l’Inghilterra agirà ovviamente di rimessa, con Ramsey e Bale a dare imprevedibilità all’azione. Da capire se si giocherà ancora senza punte di ruolo o con Robson-Kanu (o Vokes, protagonista del Burnley per la promozione in Premier dei Clarets). Sarà comunque un’altra partita tosta per l’Inghilterra.

Marco Orrù