All

ARSENAL-EVERTON 3-1: cronaca, tabellino e le reti del match

La cronaca, il tabellino e tutte le reti del match tra Arsenal ed Everton.

tabellino

PRIMO TEMPO: I Gunners chiudono avanti nel punteggio, ma in inferiorità numerica questi primi quarantacinque minuti di gioca. A portare avanti la squadra di Wenger è Bellerin, bravo ad inserirsi sul secondo palo e spingere il pallone in porta. Al minuto 14 Koscielny commette una follia e si fa espellere lasciando i suoi in inferiorità numerica. L’Everton non è molto determinato e non sfrutta la superiorità numerica, anzi al minuto 27 subisce il raddoppio. Welbeck tutto libero serve Sanchez, che indisturbato può mettere la firma sul 2-0. I Gunners continuano così a sperare nel quarto posto.

SECONDO TEMPO: L’Arsenal vince, ma non basta per arrivare al quarto e, dopo oltre 20 anni, è fuori dalla Champions League. La ripresa scorre piacevolmente con l’Everton,che prova a fare qualcosa di più rispetto al primo tempo ed infatti trova la rete del momentaneo 2-1 con Lukaku, bravo a realizzare un penalty. Wenger decide di coprirsi maggiormente e fa entrare Coquelin e Mertesacker per cercare di abbassare i ritmi e rinforzare la difesa. Al 91esimo minuto Ramsey mette il punto esclamativo sulla vittoria dei Gunners con un bellissimo tiro  giro dal limite, che fissa il punteggio sul definitivo 3-1.

Formazioni ufficiali

Arsenal: Cech; Holding, Koscielny, Gabriel(56′ Mertesacker); Bellerin, Ramsey, Xhaka(61′ Coquelin), Monreal; Ozil, Sanchez(68′ Iwobi); Welbeck.

Everton: Joel; Baines, Jagielka, Williams, Holgate; Gana(46’Barry), Schneiderlin, Davies(26′ Barkley), Valencia(83′ Kone), Mirallas, Lukaku.

Tabellino  Arsenal-Everton 3-1

AMMONITI: 18’Williams (E), 39′ Jagielka (E), 52′ Gabriel (A), 61′ Schneiderlin(E), 62′ Holding (A),73’Baines(E)

ESPULSI: 14′ Koscielny (A),

MARCATORI: 8′ Bellerin (A), 27′ Sanchez (A), 58′ Lukaku(E), 90+1′ Ramsey(A)
8’Bellerin (A)

27′ Sanchez (A)

58′ Lukaku (E)

90+1′ Ramsey (A)

Andrea Pierantozzi

24 anni,laureato in Economia.Il mio credo calcistico si basa sulla trinità Totti,Henry,Ronaldinho.Faccio parte di quelli che " noi non supereremo mai questa fase."