BLUES CORNER – Bonfire maestoso al Bridge!

Amici blues un carissimo saluto a voi!
Sembra davvero che l’aereo abbia spiccato il volo, che il treno sia partito a tutto motore, che il ghepardo abbia imparato a correre come sa fare.
Il Chelsea di Antonio Conte sabato ha liquidato con una mostruosa dimostrazione di forza un Everton che alla vigilia si preannunciava avversario ostico e pericoloso e che a lato pratico non lo è stato assolutamente, letteralmente annientato dalla nostra classe, dalle nostre geometrie, dai nostri cambie fraseggi veloci, dalla nostra irreale intensità durante tutta la partita.
Era da molto tempo che non si vedeva a Stamford Bridge la squadra padrona di casa dominare in maniera così netta e senza soluzione di continuità come questo Chelsea.
Era impensabile ad inizio stagione il poter pensare che la squadra di colpo si sarebbe ritrasformata in una micidiale corazzata, era chiaro che sarebbe servito un minimo di tempo per ridare fiducia ai giocatori ed instillare in loro quella cattivare agonistica, quella voglia di lottare e quei meccanismi che rendono ora questa squadra una delle pretendenti al titolo, a dispetto di quel che dice sir Alex Ferguson.
Dobbiamo dunque tutti ringraziare Antonio Conte per la grande celerità con cui ha fatto si che questo processo di riconversione è avvenuto: già ad inizi novembre abbiamo una squadra con un’identità di gioco assolutamente chiara e ben definita, abbiamo gerarchie nella scelta degli uomini ed abbiamo pure un modulo, anzi IL modulo che ci sta permettendo di decollare:
il 3-4-3 che in 5 partite ci ha regalato altrettante vittorie con 16 reti segnate e nessuna subìta.
Conte ha ridato nuova vita a fuoriclasse come Hazard e Diego Costa ed a grandi giocatori come Matic e David Luiz, ha rilanciato giocatori su cui ormai pochi pensavano si potesse scommettere anche solo una sterlina come Moses, ha confermato l’enorme valore di giocatori che l’anno scorso sono esplosi come Kantè e sta per riaccogliere asset fondamentali per il futuro del club come Kurt Zouma.
Il compito del manager italiano fino ad oggi è da considerarsi superato a pieni voti soprattutto perché sembra aver già tracciato una via chiara per il nuovo successo del progetto Chelsea, instillando nei giocatori una nuova voglia di vincere e lottare.

LA VITTORIA CONTRO L’EVERTON – Ronald Koeman si presenta allo Stamford Bridge con l’idea di parcheggiare l’autobus davanti alla porta di Stekelenburg e disegna per il suo Everton un 5-4-1 iper difensivista nel tentativo di arginare un Chelsea ormai davvero lanciato.
La partita dura 19 minuti quando prima Hazard e poi Alonso nel giro di 60 secondi trafiggono il portiere olandese ed ex Roma.
Entrambi le reti sono davvero di pregevole fattura (ripartenze velocissime su errori dei blu di Liverpool in impostazione) che appaiono come un coltello che penetra senza alcun tipo di problema in una morbida forma di formaggio.
I ragazzi giocano in maniera corale ed ognuno è autore di una performance sublime: Matic, Hazard, Pedro e Diego sono al meglio delle loro possibilità non facendo mai vedere palla ai malcapitati rivali.
Il primo tempo si chiude con il terzo goal, questa volta a firma di Diego Costa che al volo in mezzo all’area insacca un pallone vagante da corner.
La ripresa non vede alcun cambio nello spartito: il Chelsea domina e l’Everton subisce.
Hazard sigla la doppietta con una mirabolante corsa sulla fascia destra sugellata da un delizioso scambio con Pedro e concluso con un sinistro sul primo palo sotto la Shed End mentre Pedro trova la meritatissima gioia personale a seguito di prorompente incursione centrale di Diego Costa che libera in area Hazard, tiro a rientrare del belga deviato dal portiere dell’Everton proprio sui piedi dell’ex giocatore del Barcellona che da solo insacca.
Termine 5-0!

LE PAROLE DI ANTONIO – A fine match Antonio Conte era molto contento della prova di tutti i suoi giocatori. La prova dei ragazzi è stata magistrale sotto tutti i profili.

PAUSA NAZIONALI – La Premier League si ferma per la pausa delle nazionali.
Il prossimo match dei blues sarà domenica 20 novembre alle 17:00, ore italiane, in trasferta contro il Middlesbrough, appena uscito indenne da Etihad Stadium.

E’ tutto per ora, alla prossima!

Come on blues!

Edoardo Orlandi
@Chels_Italy

Edoardo83

Laureato in giurisprudenza, ama l'antichità classica greco-romana, il basket NBA e la Premier League. Tifa per l'Inter ed il Chelsea

Latest posts by Edoardo83 (see all)