BLUES CORNER – Sempre sul pezzo!

Amici blues buon giorno e buona settimana!
Siamo sempre qui carichi a commentare la settimana dei ragazzi iniziata contro lo Shrewsbury town e terminata sabato pomeriggio contro un combattivo QPR, ben messo in campo da Harry Redknapp.

Didier Drogba dopo il goal ad Old Trafford si è ripetuto anche contro lo Shrewsbuy town

CAPITAL ONE CUP – Poche parole per sottolineare come i ragazzi abbiano regolato, seppur non con punteggio vistoso, la pratica Shrewsbury town in Capital One Cup.
Mourinho per il match aveva optato per un turnover abbastanza massiccio con Christensen, Zouma, Ake e Salah come titolari, Cech in porta e Drogba in attacco e capitano.
Il primo tempo è stato parco di occasioni con i padroni di casa tutti intenti a resistere alle possibili sfuriate di noi blues.
Ad inizio del secondo tempo Drogba segna a seguito di un’azione corale per darci il provvisorio vantaggio, pareggiato poi da Magan al 77’.
La gioia dei tifosi locali dura ben poco visto che 3 minuti dopo, Grandson nell’intercettare un cross di Willian inzucca in rete ma nella porta sbagliata.
Finisce 2-1 per noi ed avanti così!

Prima del match contro il QPR di sabato le due squadre hanno osservato un minuto di silenzio per i soldati caduti nelle guerre

IL MATCH CONTRO IL QPR – I nostri blues registravano il ritorno in campo di Diego Costa e la conferma del classico undici titolare.
Il match, ennesimo derby londinese ma prima volta di Mou contro i Rangers della capitale inglese, si presentava molto ostico e da prendere con tutte le dovute cautele.
Gli hoops sin dall’inizio hanno fatto capire di non esser venuti al Bridge per fare una cicloturistica ma al contrario hanno sin dall’inizio dimostrato un’ottima organizzazione difensiva ed un gioco basato su possibili ripartenze sfruttando la velocità di Hoilett e Fehr e la vena realizzativa di Austin.
Chiaramente anche noi blues avevamo un piano tattico preciso: il gioco doveva partire dalla ormai collaudata coppia Fabregas-Matic che a loro volta avrebbero imbeccato sulle fasce Hazard e Willian (o Oscar).
I nostri 3 tenori appena citati sono apparsi sin da subito in partita mentre il nostro torero è sembrato ancora un po’ indietro di condizione dopo aver saltato 4 partite a seguito delle pessime condizioni con cui è tornato dalla pausa nazionali.
E pensare che a breve ci sarà un altro stop per le nazionali mi fa venire il mal di testa.
In ogni caso a rallegrarmi ci ha pensato l’architetto catalano che indossa il numero 4 che ha servito un assist al nostro giovane fenomeno brasiliano ex Internacional, che con un colpo da biliardo l’ha messa sul palo da lontano di esterno destro, a mo’ di trivela.
Che goal ragazzi! Anche solo a pensare una cosa del genere bisogna esser dei fuoriclasse, farla poi è tanta roba!
Il QPR, incassato il goal, non si buttava in maniera avventata all’attacco esponendosi alle nostre ripartenze, ma aspettava il momento propizio per colpirci.
E questo momento arrivava all’ora di gioco quando Austin in versione Re Mida di tacco beffa Courtois zittendo il Bridge.
Ma noi blues siamo fatti di pasta buona e non ci siamo fatti intimorire: abbiamo cercato il nuovo vantaggio e l’abbiamo trovato su rigore, giusto a mio parere, per una spinta in area su Hazard.
Rigore trasformato dal nostro fuoriclasse belga con la maglia numero 10.
Poche altre emozioni da qui alla fine e blues che festeggiano l’ennesima vittoria di questo campionato che ci vede imbattuti.

Fabregas ed Oscar si complimentano a vicenda dopo la splendida azione del vantaggio blues

CHAMPIONS LEAGUE – Messa in archivio la pratica QPR, ora ci attende la Champions League e la trasferta slovena contro il Maribor che chiaramente vorrà vendicare il risultato pesantissimo subìto all’andata.
Noi d’altro canto non ci possiamo permettere passi falsi anche perché lo Schalke 04, con in panchina la nostra leggenda ed ex allenatore Roberto Di Matteo, ha ripreso a correre e quindi per evitare brutte sorprese bisogna vincere e possibilmente far riprendere a Diego Costa il feeling con il goal in vista anche del durissimo match che avremo il prossimo weekend: la trasferta di Liverpool contro i reds in crisi e dall’orgoglio ferito.
Le sfide non mancano ma noi blues siamo pronti!

E’ tutto per ora! Alla prossima!
Stay cool! Stay blues!

Edoardo Orlandi
@Chels_Italy

Ok dopo due anni l’inglese di Oscar è migliorato:

Edoardo83

Laureato in giurisprudenza, ama l'antichità classica greco-romana, il basket NBA e la Premier League. Tifa per l'Inter ed il Chelsea

Latest posts by Edoardo83 (see all)