BURNLEY – Ufficiale: Joey Barton dice addio al calcio

Joey Barton appende gli scarpini al chiodo, ma dietro alla sua decisione non c’è una motivazione fisica, ma bensì psichica: il calciatore ha ammesso di essere malato di ludopatia, ossia di dipendenza per il gioco d’azzardo, in particolare per scommesse calcistiche. Nella giornata di ieri, infatti, la Football Association aveva deciso di squalificarlo per 18 mesi dopo aver scoperto lo scandalo del calciatore, ma il centrocampista dei Clarets ha deciso di mettere fine alla sua carriera calcistica a 35 anni. Barton ha commentato la sua scelta dicendo: “Dopo l’annuncio della FA provo molto disappunto per la durezza della sanzione. Questa decisione mi costringe a ritirarmi prematuramente dal calcio. Non solo l’unico nel calcio ad avere un problema con le scommesse, sono cresciuto in un ambiente dove scommettere era ed è una parte della cultura. Ho anche un certificato medico che ho fornito alla FA per la mia condizione”.