BURNLEY – Sean Dyche si gode lo straordinario rendimento esterno dei suoi

Il Burnley è arrivato a questa pausa per le nazionali, dopo 7 giornate, addirittura al 6°posto in classifica. Sean Dyche, l’artefice di questo fantastico inizio di stagione, ha esaminato il rendimento dei suoi, soprattutto fuori casa.

I Clarets sono, infatti imbattuti nei 4 confronti finora affrontati lontano da Turf Moor, dove hanno ottenuto ben 8 dei 12 punti attualmente incamerati. Dato già incredibile di per sè, per una squadra che, solo un anno fa, aveva ottenuto fuori dalle mra amiche, la miseria di 9 punti in totale. Ancora più sorprendente se si riflette sulle squadre affrontate: Chelsea, Tottenham, Liverpool ed Everton.

Inutile dire che la fase difensiva è il fiore all’occhiello dell’attuale gestione Dyche. Nonostante la vendita in estate del proprio gioiello Michael Keane, il tecnico ex Watford, ha saputo trovare nella coppia Mee-Tarkowski un vero e proprio muro. Nemmeno il serio infortunio del portiere capitano Heaton ha intaccato la solidità del Burnley. Riguardo a questo inaspettato periodo di forma, Dyche ha detto: “Non entriamo mai in campo come una squadra già battuta in partenza. Ma la vera domanda che dobbiamo farci è: Siamo pronti ad entrare in campo e combattere per noi stessi? E riusciamo davvero a dimostrarlo? Questo è ciò che ci da la forza e dobbiamo continuare con questa mentalità“.

Il match vinto a Goodison Park nell’ultimo turno di campionato ha, inoltre qualcosa da ricordare. Il gol decisivo di Hendrick, infatti, viene da una serie di ben 24 passaggi consecutivi. Dato non indifferente per una cosidetta “piccola”, soprattutto in trasferta. In Premier, solo il gol di Delph del Manchester City contro il Crystal Palace può vantare un record migliore, con addirittura 31 passaggi senza intercetti.