CHAMPIONSHIP: Il riepilogo della 2° giornata

Cari amici di Passione Premier League, continua il nostro viaggio all’interno della Championship, durante lo scorso weekend si è giocata la 2° giornata e noi siamo qui pronti a riassumere cosa è successo nei vari match.

La giornata si apre con il match del Turf Moor, casa del Burnley, club appena retrocesso dalla Premier League, un match che ha regalato tantissime emozioni ed il secondo pareggio consecutivo per i padroni di casa, costretti per ben due volte ad inseguire contro il Birmingham, anch’essi ancora imbattuti ma con 4 punti in classifica. Il 2° turno (giocato quasi tutto il giorni di ferragosto) alle ore 16.00 ha regalato tantissime emozioni e molti colpi di scena, al Craven Cottage, tana del Fulham, il Brighton piazza il colpaccio al 93° minuto e grazie ad un rigore Hemed si porta al comando della vetta (in solitaria) con 6 punti, occhio ai biancoblù, che potrebbero essere la rivelazione di questo campionato; per i padroni di casa c’è ancora da lavorare parecchio. Fuochi pirotecnici invece tra la matricola Bristol ed il Brentford, con gli ospiti che si impongono con un rocambolesco 4 a 2, l’espulsione di Freeman per i padroni di casa ha pesato parecchio, infatti fino a quel momento stavano addirittura conducendo per 2 reti a 1. Al Pride Park Stadium andava invece di scena uno dei match più attesi, quello tra il Derby County ed il Charlton, un incontro che non ha deluso le aspettative e che ha portato ad entrambe le compagine 1 punto in classifica, punto che continua a non far felici i tifosi di casa, ancora incapaci di far bottino pieno.

Divisione della posta in palio anche tra Huddersfield e Blackburn che pareggiao per 1 a 1, entrambe sconfitte nel match d’esordio con questo punto smuovono la classifica in attesa della loro prima vittoria stagionale. L’Ipswich Town anche quest’anno sembra voler rimanere attaccato al treno playoff, è presto si per parlare ma la vittoria ottenuta in rimonta contro lo Sheffield Wed ha dimostrato la voglia di essere tra le protagoniste di questa stagione, 4 punti in classifica ed ancora imbattuti. Se ti chiami Middlesbrough, se sei una delle favorite per la promozione, se compi un’ottima campagna acquisti e se hai soltanto pareggiato all’esordio, beh, alla seconda devi per forza vincere e guarda caso il Boro lo fa alla grande, sconfiggendo per 3 a o il Bolton, che rimane nelle zone basse della classifica con un solo punto.

Al Milton Keynes Stadium andava in scena un match dal sapore di neopromosse, si affrontavano infatti il MK Dons ed il Preston N.E, entrambe vittoriose nel match d’esordio si sono date battaglia per portare via l’intera posta in palio, vittoria che ala fine è andata agli ospiti (come lo scorso anno in League One) grazie a Gallagher. Prima vittoria stagionale per il Nottingham, che anch’esso in rimonta sconfigge il Rotherham e riprende la propria marcia verso l’obiettivo playoff, di Antonio la rete della vittoria.

Nel posticipo di ferragosto il QPR era chiamato a rifarsi dopo la sonora sconfitta della settimana scorsa subita dal Charlton, Hill ed Austin nel primo tempo sembrano chiudere il match ma il Cardiff reagisce e grazie a Morrison e Malone al 90° riportano i padroni di casa con i piedi per terra.

La giornata s’è conclusa di domenica, al Molineaux Stadium il Wolves è riuscito a fermate l’Hull, la vera favorita alla vittoria del campionato, un punto a testa ed entrambe a 4 punti in classifica, per noi tutte e due le compagini resteranno in alto per molto tempo. Ultimo match di questo 2° turno al Madejski Stadium, i padroni di casa del Reading affrontano il Leeds di proprietà di Massimo Cellino in una partita dalle poche emozioni, finisce 0 a 0 e un punto a testa.

CLASSIFICA
Brighton 6, Middlesbrough, Brentford, Charlton, Birmingham, Ipswich, Preston N.E, Hull, Wolves 4, MK Dons, Sheffield Wed, Nottingham 3, Burnley, Cardiff, Derby, Leeds 2, QPR, Huddersfield, Bolton, Reading 1, Rotherham, Bristol 0.

find me

Cinus Antonio

Nato a Cagliari il 21/02/1992, laureando in Economia e Gestione Aziendale nella facoltà di Cagliari. Il mondo del calcio è la mia vita, pratico questo sport sin da quando avevo 5 anni. Bomber ? Ovviamente, dentro ma soprattutto fuori dal campo.
find me