CHAMPIONSHIP: Il riepilogo della 4° giornata

Il quarto turno di Championship si è aperto venerdì sera con l’anticipo BirminghamDerby County terminato 1-1: davanti ai 18mila del St. Andrews i padroni di casa vanno in vantaggio sul finire del primo tempo, ma vengono raggiunti dal Derby col centrocampista Russell a metà della ripresa.
Nella partita dell’ora di pranzo di sabato, Leeds e Sheffield Wednesday si dividono la posta in palio; all’eurogol, sombrero e botta al volo sotto la traversa, di Marco Matias risponde l’attaccante neozelandese Wood, al secondo gol consecutivo.
Nelle partite delle 16 il Burnley mata il Brentford con un gol del difensore centrale Keane nella prima frazione di gioco.
Tra Bolton e Nottingham Forest succede tutto negli ultimi dieci minuti; ospiti in vantaggio col gallese David Vaughan, ex Sunderland, all’81esimo ma allo scadere arriva il pareggio degli Wanderers con Stephen Dobbie.
Partita pazza quella tra Charlton e Hull City. Al The Valley, nel primo tempo meglio i padroni di casa, che partono forte anche nella ripresa e passano in vantaggio con l’ex attaccante del Palermo, Makienok, che spinge in rete un cross di Gudmundsson. I Tigers non mollano e reagiscono anche grazie ai cambi di Steve Bruce: Hayden, in prestito dall’Arsenal, e Abel Hernandez rilevano uno spento Tom Huddlestone e l’attacante Akpom. E’ proprio l’attaccante uruguaiano, all’88esimo, che sfrutta una respinta non felice del portiere Pope e lo batte con un tap-in nell’area piccola. Nel recupero l’Hull prova a vincere, Hernandez segna un altro gol che viene annullato; poi è il Charlton a buttarsi in avanti e all’ottavo minuto di recupero Makienok rende il favore all’islandese Gudmundsson che di testa insacca.
Cade in casa il Middlesbrough, che perde 1-0 col Brisol City e rimane fermo a quota 5 punti. Gli ospiti segnano il gol decisivo al nono minuto con Joe Bryan; nonostante i cambi (dentro anche l’italiano Fabbrini) il Boro non riesce a recuperare lo svantaggio.

Al Craven Cottage, FulhamHuddersfield Town finisce 1-1. Dopo un primo tempo a reti inviolate, i bianconeri, prima, subiscono il gol della punta Nahki Wells al 63esimo, poi, vanno all’attacco trovando il gol negli ultimi minuti dell’incontro con Woodrow, gettato nella mischia dall’allenatore dieci minuti prima.
Non si ferma la capolista Ipswich Town che sul campo del Preston North End vince per 2-1 con le reti di Pitman, nel primo tempo, e Fraser, nella ripresa;  pareggio momentaneo di Daniel Johnson.
Poker del Queens Park Rangers contro il Rotherham United: al Loftus Road i padroni di casa vanno sul 3-0 con la doppietta del centrocampista olandese Tjaronn Chery e il gol di Charlie Austin; il Rotherham non si arrende e prova l’incredibile rimonta, segnano Clarke-Harris e Thorpe, ma al 90esimo minuto Austin segna il 4-2 su rigore.
Pareggio senza gol nella partita ReadingMK Dons, la neopromossa sale a 7 punti in zona play-off mentre la squadra di casa rimane nella parte bassa della classifica con 3 punti.
Non smette di stupire il Brighton che nella partita delle 16:15 con i Blackburn Rovers tiene il passo e aggancia l’Ipswich, superando 1-0 gli ospiti col gol, nel primo tempo, di LuaLua, al secondo centro stagionale. Nel secondo tempo da registrare solo il tanto nervosismo tra le due formazioni,  ben sette cartellini gialli estratti dal direttore di gara.
Nell’ultima partita del quarto turno, il posticipo delle 18 tra Cardiff e Wolverhampton finisce 2-0 per i gallesi. Vantaggio allo scadere del primo tempo con Jones, con la complicità del portiere Carl Ikeme. Nel secondo tempo Jones si infortuna, al suo posto entra Sammy Ameobi, scuola Newcastle e fratello di Shola Ameobi,  che dopo tre minuti dal suo ingresso, fissa il risultato sul 2-0.

CLASSIFICA:
Ipswich, Brighton 10, Charlton 8, Hull City, MK Dons, QPR 7, Cardiff 6, Middlesbrough, Preston N.E, Birmingham*, Sheffield Wed, Nottingham Forest, Burnley 5, Brentford*, Bristol City, Leeds, Derby County, Wolverhampton 4, Reading, Huddersfield 3, Blackburn, Fulham, Bolton 2, Rotherham 1.
*una partita in meno