CHELSEA – Gesto shock di Moses durante la finale di FA Cup

Sono state numerose le polemiche in Inghilterra per il gesto del giocatore del Chelsea, Victor Moses, nel corso della finale di FA Cup vinta dall’Arsenal per 2-1.

Un gesto shock, come è stato definito anche dalla stampa d’oltremanica, è ciò di cui si è reso protagonista Victor Moses.
Nel primo tempo del match, il Chelsea era sceso in campo senza la fascia nera attorno al braccio, segno di cordoglio per le vittime dell’attentato di Manchester in cui sono morte 22 persone. Nella seconda frazione di gioco, i Blues hanno rimediato a questa mancanza. Purtroppo però, proprio questa fascia è stata oggetto del bruttissimo gesto. Infatti, a seguito dell’espulsione per doppia ammonizione, Moses si è dimenticato del lutto e ha lasciato cadere a terra la fascia indossata da tutti i giocatori in memoria delle vittime dell’attentato di Manchester.

Un gesto ritenuto assolutamente fuori luogo e poco ragionevole dettato, con tutta probabilità, dalla tensione della gara e dalla rabbia per il cartellino rosso ricevuto.