CITIZENS CORNER – Dominio City, ma il risultato è un pareggio

Si ritorna dalla pausa nazionali, ma l’andamento è sempre lo stesso: un altro pareggio. Un pareggio che è come una sconfitta, sia a livello di classifica sia per l’opportunità sprecata di presentarsi con fiducia al match di mercoledì contro il Chelsea. 

RIASSUNTO: Inizia forte il Manchester City che trova il vantaggio al ‘5 minuto con un lancio di De Bruyne che trova Sanè, il quale salta Ospina e a porta vuota mette in rete lo 0-1. Al ’10 arrivano due grandi occasioni per i Citizens, prima con un tiro di prima a giro di Kevin De Bruyne che finisce sul palo, subito dopo arriva Silva sulla ribattuta e calcia forte, ma Ospina si fa trovare pronto e respinge. Partita anche molto fallosa, Marriner non esita a tirare fuori il cartellino giallo per tre giocatori: Navas, Coquelin e Xhaka. Belle combinazioni tra i trequartisti dell’una e dell’altra parte, ma sotto porta manca in diverse occasioni la concretizzazione. Al 40′ però arriva il pareggio dei Gunners con Theo Walcott che con rapidità e bravura in area di rigore insacca l’1-1. Ma questo risultato dura pochissimo: De Bruyne colpisce ancora una volta il palo, ma poi prende palla Silva che serve Aguero, il quale scarica un diagonale impeccabile che non dà scampo al portiere dell’Arsenal. Nei minuti di recupero, ancora una volta Walcott sfiora il pareggio con un tiro di destro al volo che finisce di poco alto sopra la traversa.

Nel secondo tempo ci prova di più l’Arsenal che al 54′ riesce a trovare il pareggio con Mustafi che infila di testa il 2-2 su punizione di Mesut Ozil. Al 52′ Aguero spreca un’enorme occasione di testa, ma non riesce a trovare la porta. Al 58′ è Fernandinho ad avere una grossa chance dal limite dell’area di rigore, ma Ospina respinge coi pugni. Ancora Aguero al 66′ di testa ma si fa trovare sempre pronto David Ospina. Nel finale non ci sono state grandissime emozioni, con il City che avrebbe meritato il vantaggio e si è visto negare un rigore, come giustamente ammesso da Gabriel nel post-partita.

ANALISI: Dal punto di vista del gioco la partita è stata decisamente positiva, sono state prodotte numerose occasioni da gol e ne sono state concesse poche agli avversari. Però, come spesso è accaduto questa stagione, l’Arsenal ha capitalizzato queste occasioni. Il gol di Walcott è stato un regalo enorme, con Clichy che non segue la linea in avanti (situazione che si poteva evitare spazzando la palla e non respingendo corto).

Abbiamo fatto fatica a recuperare il possesso, infatti nel secondo tempo è entrato Touré che avrebbe dovuto aiutare in tal senso. Purtroppo il suo impatto sulla partita è stato tutto tranne che positivo.

E’ mancata un pizzico di continuità sotto l’aspetto della determinazione, appena subito l’1-1 la grande determinazione ci ha riportato in vantaggio, ma questa è mancata nel momento in cui il vantaggio andava conservato.

In generale la prova è stata positiva, e conferma che con un giusto innesto a centrocampo e un rinnovamento della difesa il City sarebbe in grado di competere per il titolo, se non per traguardi più ambiziosi.

Lorenzo Cracchiolo

Studente, amo la tattica applicata al calcio e i bei ritmi della premier!