CITIZENS CORNER – Volpe abbattuta, Zabaleta lascia il City

Cari Citizens, la vittoria contro il Leicester ci da fiducia per il terzo posto veramente a portata di mano: basterà vincere le ultime due partite contro WBA e Watford. Al termine della partita Zabaleta ha annunciato che a fine stagione dopo 9 anni di City. Addio Pablo!

LA PARTITA:  Il match era iniziato con ritmi bassi: tanto possesso palla del Manchester City e qualche spunto in ripartenza del Leicester. Al ‘4 Fernandinho incorna un cross da calcio d’angolo ma il pallone esce di poco sul lato destro. Al ‘9 si vede il Leicester in avanti con  Ndidi che colpisce di testa un pallone spiovente da angolo, ma non inquadra la porta. All’ ’11 Albrighton colpisce debolmente al volo di destro ma Caballero blocca facilmente. Al ’25 De Bruyne va vicinissimo al vantaggio, il suo tiro è deviato da un difensore e per poco la pala non finisce in rete. Al ’29 arriva il gol del City con David Silva che di sinistro  in area non fallisce il tiro. Il secondo gol dei Citizens arriva al ’36: Benalouane commette un fallo in area travolgendo un lanciatissimo Leroy Sanè: sul dischetto si presenta Gabriel Jesus che non sbaglia, portiere da una parte e palla dall’altra. Al 45′ Okazaki sul cross di Albrighton va in spaccata e accorcia le distanze.

Al ’47 ci prova Albrighton ma il suo tiro è da dimenticare e finisce fuori. Al ’70 Yaya Toure calcia da fuori area, ma il tiro è centrale e Schmeichel para con facilità. Al ’76 arriva l’episodio più importante: Mahrez salta Clichy, il francese sgambetta l’algerino e Madley fischia rigore per il Leicester, sul dischetto va lo stesso Mahrez che segna, ma in modo irregolare per doppio tocco. Gol annullato e fallo per il City. Al ’83 Vincent Kompany colpisce di testa un pallone proveniente da calcio d’angolo, ma è poco preciso e va alto sopra la traversa. Al ’85 di nuovo occasione per il Leicester, stavolta con Vardy che su cross rasoterra di Simpson non riesce a trovare lo specchio della porta. Nei minuti di recupero Sanè si divora un gol non servendo Aguero solissimo in area.

ANALISI: Ancora una volta è stata una partita sofferta. Ancora una volta dopo essere andati in vantaggio non riusciamo a gestire il vantaggio.

Il Leicester ha attaccato con successo sulla fascia sinistra presidiata da Clichy, la cui partita è stata penosa (oltre al rigore causato).

Nota positiva per quanto riguarda il pressing e il recupero palla in zone alte del campo, infatti quasi sempre la squadra è riuscita a conquistare il pallone ostacolando l’uscita palla avversaria oppure anticipando il centrocampo delle foxes. Purtroppo quelle poche volte che non ha funzionato gli attaccanti avversari hanno potuto puntare la difesa, creando pericoli.

Le due grandi occasioni del Leicester (una convertita in gol, l’altra sciupata sul dischetto) sono state causate da errori individuali, segno che è la qualità di alcuni giocatori in difesa che non permette dii fare il salto di qualità.

HIGHLIGHTS: 

Lorenzo Cracchiolo

Studente, amo la tattica applicata al calcio e i bei ritmi della premier!