CITIZENS CORNER – La partita perfetta!

Amici Citizens, la partita più attesa e difficile della Premier League arriva a Ferragosto e si trasforma nell’apoteosi: il City schianta il Chelsea con una prestazione perfetta e sale in testa alla classifica, 6 punti su 6 e nessun gol subito. Siamo solo alla seconda giornata, dunque non è il caso di farsi prendere da facili entusiasmi, ma possiamo goderci appieno questa bellissima vittoria che dà tanto entusiasmo e confidenza alla squadra.

IL MATCH- Pellegrini conferma la squadra che ha sconfitto il WBA, con l’eccezione di Agüero al posto di Wilfried Bony. Tempo 15 secondi e il Kun si trova a tu per tu con Begovic, ma il portiere bosniaco gli chiude la porta in faccia. Il City è dominante e il capocannoniere dello scorso campionato comincia una sfida personale col portiere ex-Stoke, che sembra insuperabile quando blocca due tiri velenosissimi dell’argentino. La porta sembra stregata, fortuna che il Chelsea non c’è in campo, e al 31′ finalmente Begovic deve capitolare: bello scambio Agüero-Yaya Touré, il Kun salta Cahill e piazza un sinistro chirurgico che accarezza il palo e finisce in rete. Il Chelsea reagisce, la partita si accende con lo scontro tra Diego Costa e Fernandinho: il brasiliano viene ammonito ma lo spagnolo s’innervosisce a fine primo tempo.

LAVORO COMPLETATO- Nella ripresa viene sostituito a sorpresa Terry nei Blues, ma il Chelsea rientra in campo con un piglio diverso rispetto al primo tempo, anche se il primo tiro in porta arriva solo al minuto numero 70, quando Hazard da buona posizione spara centralmente su Hart; in precedenza Ramires aveva trovato il pareggio annullato per un fuorigioco inesistente ma difficilissimo da vedere (era il tacco di Sagna a tenerelo in gioco…). Il City però è rimasto sempre pericoloso con le ripartenze di Sterling e del neo-entrato Nasri e riesce a trovare il meritatissimo 2-0 con la zuccata di Kompany che comincia a prenderci gusto dopo la rete al WBA. Il Chelsea è in bambola e Fernandinho con una botta di destro completa il lavoro chiudendo il match sul 3-0. Nel finale Hart si guadagna la pagnotta chiudendo su Falcao dopo il palo di Diego Costa.

ANALISI- “It’s a fake result” dichiara Mourinho nel post-partita. Ha ragione. Infatti se non fosse stato per Begovic sarebbe potuta tranquillamente finire 5/6 a zero… Il City ha dominato la gara, anche quando il Chelsea aveva il controllo della palla ad inizio secondo tempo; Citizens semplicemente perfetti, la coppia Kompany-Mangala sembra essere invulnerabile, Fernandinho e Yaya Touré a dominare in mezzo al campo, Agüero sempre letale. Bene anche Sterling, nonostante non abbia inciso più di tanto sul match ha comunque fatto venire il mal di testa ad Ivanovic. Ha ragione Pellegrini: anche in passato abbiamo dominato il Chelsea ma non siamo riusciti mai a concretizzare le occasioni da rete, mentre questa volta non abbiamo dato nessuno spiraglio di salvezza agli avversari. 3-0 più che meritato.

CONSIDERAZIONI FINALI- Grande vittoria, prestazione perfetta, 6 punti su 6, il gioco scintillante. Sembra che stiamo tornando… ma non dobbiamo correre troppo: piedi per terra, che domenica prossima ci sara la difficilissima trasferta di Goodison Park contro l’Everton. Grande esordio anche per la nuova South Stand, che ha portato la capienza a 55.000 persone: 54,331 spettatori, nuovo record in Premier per il City dopo il trasloco da Maine Road. Dal mercato sembrano arrivare ottime notizie: quasi fatta per Otamendi, vicino anche de Bruyne. Staremo a vedere, intanto godiamoci questo City!!

Alessio Angelucci, Italian Blue Moon