COMMUNITY SHIELD – Arsenal-Chelsea 1-0, le pagelle: Cech che partita contro la ex

Ecco le pagelle del Community Shield disputato a Wembley tra l’Arsenal di Arsene Wenger e il Chelsea di Josè Mourinho. Match che è terminato con la vittoria dell’Arsenal!

Arsenal-Chelsea 1-0

ARSENAL(4-2-3-1): Cech 7, Bellerin 6.5, Mertesacker 6, Koscielny 6.5, Monreal 6, Coquelin 6, Cazorla 6.5, Oxlade-Chamberlain 7 (Arteta), Ozil 6.5 (Gibbs), Ramsey 6, Walcott 6.5 (Giroud 6)

All. Wenger

CHELSEA(4-2-3-1): Courtois 6.5; Ivanovic 5.5, Cahill 6, Terry (c) 6 (Moses), Azpilicueta 5.5 (Zouma 6); Matic 5, Fabregas 6; Ramires 5.5 (Oscar 5.5), Willian 6, Hazard 6; Remy 5.5 (Falcao 5.5)

All. Mourinho

MIGLIORE IN CAMPO: Oxlade-Chamberlain e Petr Cech 7: entrambi decisivi il primo con il gol che decide gara e assegna il trofeo all’Arsenal il secondo che affronta la sua ex squadra con cui ha centrato grandi obiettivi ed è decisivo sul piazzato di Oscar che salva il risultato. 

PEGGIORE IN CAMPO: Matic 5, il giocatore serbo pupillo di Mourinho è ancora totalmente imballato. Inizia subito con un pallone perso e non garantisce la solita grande copertura a centrocampo. Nel secondo tempo sembra migliorare ma abbiamo visto partite migliori da parte sua. Da rivedere.

ARSENAL 7 Come ogni inizio di stagione la squadra di Wenger appare pimpante e trova il gol nel primo tempo con una perla di Oxlade-Chamberlain. Nel secondo tempo si difende bene e riesce a procurarsi occasioni con Cazorla e Gibbs che trovano un grande Courtois. Tutto nonostante l’assenza della stella Sanchez di ritorno da poco dalla Coppa America. La squadra di Wenger può puntare alla Premier acquistando un grande attaccante

CHELSEA 5.5 La squadra di Mourinho ancora non è al top della forma e si vede. Gioca un primo tempo bruttino mentre nel secondo tempo si affida molto ai calci piazzati per cercare di scardinare la difesa dei Gunners. Forse ai Blues manca ancora qualcosa per puntare all’Europa ma di sicuro sarà protagonista del prossimo campionato considerando anche l’assenza pesante di Diego Costa imprescindibile per l’attacco londinese