EDITORIALE – 3° Giornata Premier League: Red Devils a punteggio pieno. Ok Chelsea, Ko Arsenal

Editoriale Premier LeagueCari amici di Passione Premier League, bentrovati al nostro consueto appuntamento con l’editoriale. Come sempre andremo a rivivere insieme tutte le emozioni di questa 3° Giornata di Premier League, l’ultima prima della sosta per le nazionali.

CITY ALL’ULTIMO RESPIRO: Il Lunch Match, che apre questa terza giornata, vede protagonisti il Bournemouth ed il Manchester City. A portarsi in vantaggio sono i padroni di casa, grazie ad una meraviglia di Daniels, ma il pareggio del City è quasi immediato e porta la firma di Gabriel Jesus. Nella ripresa il match si innervosice, tanto che sono ben nove i giocatori ad essere ammoniti. La partita viene risolta da un gol al novantasettesimo di Raheem Sterling, che regala tre punti importantissimi a Guardiola, prima di farsi espellere al centesimo minuto. Il Bournemouth prosegue così il suo campionato rimanendo a 0 punti, oggi una prestazione buona degli uomini di Howe, che però si sono fatti beffare nel finale. Per il City tre punti importanti, soprattutto dal punto di vista del morale, anche se dopo due anni di spese faraoniche la squadra non sembra ancora quella macchina da guerra che dovrebbe essere.

I MATCH DELLE 16 – Nei quattro match del Sabato pomeriggio sono soltanto cinque le reti messe a segno. A Vicarage Road i padroni di casa del Watford non riescono ad andare oltre lo 0-0 con il Brighton. Partita indirizzata dall’espulsione di Britos dopo soli 24 minuti di gioco, gli Hornets soffrono ma riescono a resistere agli assalti dei Seagulls e alla fine le due squadre si spartiscono la posta in palio. Altro pareggio a reti bianche è quello del John Smith’s Stadium tra Huddersfield e Southampton. Il match non è sicuramente di quelli da ricordare, anzi a tratti è decisamente noioso e la mira degli attaccanti facilita lo 0-0 finale, che anche qui rispecchia i valori messi in campo. Arriva in trasferta la prima vittoria stagionale dello Swansea di Paul Clement, a farne le spese è il Crystal Palace di De Boer, sempre più in difficoltà dopo tre sconfitte consecutive. Per i gallesi vanno a segno il giovane Abraham, per il ragazzo di proprietà del Chelsea si tratta del primo gol in Premier, e Jordan Ayew. Gli Swans salgono così a quattro punti in classifica, mentre per le Eagles è notte fonda con zero punti e zero reti in tre match, la panchina di De Boer inizia già a traballare.

CROLLO HAMMERS, RINASCITA MAGPIES – Il match più importante del pomeriggio è sicuramente quello tra Magpies ed Hammers. Entrambe le squadre arrivano con zero punti a questa sfida, ma i padroni di casa riescono a rigenerarsi grazie alle reti di Joselu, Clark e Mitrovic. Una vittoria importantissima per ridare fiducia agli uomini di Benitez, che potrà lavorare con più tranquillità in questi ultimi giorni di mercato. Per il West Ham l’inizio di stagione è sempre più da incubo e le reti subite sono già dieci, un dato spaventoso, su cui Bilic dovrà lavorare molto se non vuole rischiare di perdere il posto.

TRIS RED DEVILS – Il Sabato di Premier si chiude con la terza vittoria dei Red Devils, che all’Old Trafford superano il Leicester di Shakespeare grazie alle reti di Rashford e Fellaini. Il match sembrava mettersi male per i Red Devils quando Lukaku al minuto 50 sciupa un calcio di rigore, ma poi Rashford toglie le castagne dal fuoco. Per lo United di Mou terzo clean sheet consecutivo e vetta della Premier ancora saldamente tra le mani, la stagione è iniziata nel migliore dei modi e i Diavoli Rossi sono la favorita alla vittoria finale.

FRENO A MANO TIRATO PER WBA E STOKE – La domenica del dopo pranzo vede in campo al The Hawthorns il West Bromwich Albion che, a punteggio pieno, affronta uno Stoke City proveniente da un’inaspettata vittoria sull’Arsenal. Entrambe le squadre hanno una filosofia più difensiva che offensiva. Risultato: una partita molto tattica, dove gli attaccanti faticano a trovare spazi. La rete di Jay Rodriguez sembra dare una direzione precisa al match ma l’incomprensione in difesa tra Foster e Hegazi permette a Crouch di mettere a segno la rete del pareggio per lo Stoke City. Ancora zero sconfitte in questo campionato per il WBA.

IL CHELSEA STENDE I TOFFEES – Nella seconda sfida della domenica del dopo pranzo il Chelsea batte l’Everton per 2-0 nonostante l’ottima vena di Rooney. Pesano le assenze in casa Toffees ed i Blues ne approfittano mandando a segno nel primo tempo Fabregas e Morata. Antonio Conte torna così a festeggiare allo Stamford Bridge in attesa degli ultimi sviluppi del calciomercato.

WOOD BEFFA IL TOTTENHAM – Inizio campionato di alti e bassi per il Tottenham di Pochettino: dopo una vittoria ed sconfitta arriva il pareggio contro l’inaspettato Burnley. Dopo essere passati in vantaggio al 49′ con il gol di Dele Alli, gli Spurs si sono fatti rimontare al 92′ dal Burnley grazie alla rete di Wood che ha punito l’eccessiva sufficienza della squadra di casa. Buon inizio di campionato per il Burnley che dopo aver punito il Chelsea ha bloccato sul pari un’altra nobile del calcio inglese.

POKER LIVERPOOL AI GUNNERS – Il Liverpool continua la sua corsa. Dopo aver ottenuto l’accesso alla fase a gironi della Champions League, nel pomeriggio di Premier della domenica ha travolto l’Arsenal. Protagonista indiscusso dell’incontro l’ex romanista Salah anche a se a dare il via alle danze è stato Firmino, dopo 17′, su servizio di Gomez. Lo stesso Firmino ha regalato l’assist a Mane al 40′ per il raddoppio. Salah ha firmato il 3-0 al 57′. Ha chiuso i conti Sturridge, di testa, pescato in area da un traversone di Salah.

Andrea Pierantozzi

24 anni,laureato in Economia.Il mio credo calcistico si basa sulla trinità Totti,Henry,Ronaldinho.Faccio parte di quelli che " noi non supereremo mai questa fase."