ESCLUSIVA – Intervista a Peppe Iodice: “Per 70 milioni Koulibaly lo avrei portato io in braccio al Chelsea”

Cari lettori siamo orgogliosi di presentarvi questa nostra intervista esclusiva a Peppe Iodice, cabarettista e comico napoletano.
Supertifoso della squadra partenopea e grande appassionato di calcio, Iodice ha risposto ad alcune nostre domande con grande entusiasmo e disponibilità.
Image and video hosting by TinyPic

Lei, lo sappiamo, è un appassionato tifoso del Napoli. Cosa ne pensa dei tre ex tecnici partenopei in terra inglese, Walter Mazzarri al Watford, Rafa Benitez al Newcastle e Claudio Ranieri al Leicester?
“Sono state tre figure sicuramente positive per il Napoli. Claudio Ranieri forse è il tecnico al quale sono meno legato perché rappresenta più il passato rispetto agli altri. Mi sento molto legato, invece, a Mazzarri. Aveva un rapporto molto passionale con i giocatori, con la squadra e con il calcio in generale. Benitez, forse, si trova adesso a soffrire un po’ il passaggio dalle squadre d’élite alla Championship. Il passaggio dal Real Madrid al Newcastle deve averlo penalizzato un po’.”

Pensa che Benitez invii ancora pizzini in campo? E secondo lei cosa c’è scritto?
“Sicuramente! Benitez è così. E’ un maestro della comunicazione. Lui scrive, scrive. Scrive sempre, anche quando la situazione in campo sembra non richiederlo. Secondo me, quando è tutto tranquillo, scrive anche cose per la moglie o la lista della spesa. L’importante è scrivere!”

Segue la Premier League? Ha qualche squadra che segue con particolare attenzione? 
“Io sono un appassionato di calcio in generale. Seguo con particolare attenzione alcuni giocatori o allenatori. Mi piacciono molto le due squadre di Manchester ed il Chelsea. La scorsa stagione sono rimasto molto affascinato dalla storia del Leicester che ho seguito con particolare trasporto. E’ stata un’esperienza romantica per la squadra di Ranieri.”

Cosa ne pensa dell’interesse del Liverpool nei confronti di Insigne?
“Sono molto legato alla figura di Insigne in quanto napoletano. So dell’interesse di alcune squadre nei suoi confronti, ma spero con il cuore che resti al Napoli, tra la sua gente.”

Cosa ne pensa dell’eventualità che Gabbiadini possa lasciare il Napoli per approdare tra le fila dell’Everton o del West Ham?
“Penso che Gabbiadini sia molto lontano dall’idea di gioco di Maurizio Sarri. Sta vivendo all’ombra degli altri compagni di reparto. Forse per lui è maturato il momento di lasciare Napoli per cercare fortuna altrove e la Premier League potrebbe rilanciarlo.”

Sempre in ambito di calciomercato, sembrerebbe che il Chelsea in estate avesse offerto 70 milioni di euro per Koulibaly, ma De Laurentiis avrebbe rifiutato il trasferimento. Lei lo avrebbe ceduto per quella cifra?
“Per quella cifra lo avrei portato io in braccio a piedi fino alla sede del Chelsea! E’ una cifra altissima per un difensore anche se, devo ammettere, è molto bravo e nei prossimi anni potrebbe diventare uno dei migliori al mondo.”

Tra le squadre inglesi in Champions League vi sono Arsenal, Manchester City, Leicester e Tottenham. Quale di queste squadre dovrebbe temere di più il Napoli nel suo cammino in Coppa?
“Il Manchester City è la squadra che temo in assoluto di più. Anche se, in realtà, spero di non dover incontrare nessuna di queste. Adesso il Napoli deve soltanto pensare a passare il turno dal momento che il cammino si è complicato con la sfida contro il Besiktas.”

La Redazione di PassionePremier.com ringrazia Peppe Iodice per la cordialità e la disponibilità dimostrate nei nostri confronti.