EVERTON – La dura vita del dopo Lukaku

L’avvio di stagione dell’Everton del dopo Lukaku è stato decisamente drammatico: la squadra vive un sentimento di frustrazione perché è consapevole del fatto che sta giocando al di sotto delle proprie possibilità.

L’Everton non ha iniziato la propria stagione in Premier League al meglio: un esordio non proprio proibitivo con lo Stoke City, dove è arrivata una vittoria illusoria grazie al gol di Wayne Rooney; una quasi vittoria contro il Manchester City, prima della rete di Sterling che ha fissato il risultato sull’1-1.
Dopo di che, più niente.
L’Everton non è riuscito a brillare contro il modesto Hajduk Spalato e neppure in Premier Legue contro Tottenham: una disfatta per 3-0 nel segno dello scatenato Kane.

Al di là, comunque, dei risultati, ciò che colpisce è proprio l’apatia con cui la squadra reagisce alle situazioni negative e il non riuscire a prevenirle quando queste diventano minacciose. Sensazione che si è fatta palese nella sfida del Mapei Stadium contro l’Atalanta al termine della quale Koeman ha dichiarato: “Ci hanno dato una grande lezione“.
In seguito solo sconfitte, tranne una nota positiva contro il Bournemouth.
La squadra deve sicuramente ritrovare se stessa e la sua determinazione o rischia di dover fare già i conti con la zona retrocessione.