CURIOSITA’ – L’ex allenatore di Ibrahimovic rivela: “Non voleva più giocare, ma lo convinsi a continuare”.

Johnny Gyllensjo, l’ex allenatore di un giovanissimo Zlatan Ibrahimovic agli esordi, rivela che lo svedese aveva intenzione di smettere di giocare, ma fu il tecnico delle giovanili del Malmö a fargli cambiare idea.

A rivelarlo è stato lo stesso Johnny Gyllensjo, che ha allenato il giovanissimo Zlatan Ibrahimovic all’età di circa 15 anni, quando militava nelle giovanili del Malmö: “Ibrahimovic non era più così convinto di continuare a giocare a calcio. Come uno psicologo provetto gli ho parlato. C’era un grande rispetto reciproco. Da quel momento ha cambiato idea“.

Ciò che è avvenuto dopo è noto a tutti: dal Malmö all’Ajax, dall’Ajax alla Juventus e da lì all’Inter, al Barcellona, al Milan, al PSG ed infine al Manchester United.
Se non fosse stato per l’intervento di Gyllensjo, la stella di Ibrahimovic non sarebbe mai sorta: “Credo di aver avuto una discreta influenza nella sua carriera“.