NEWS – La FA interrompe interrompe il contratto con Ladbrokes: scelta etica

La FA (Football Association) ha deciso di mettere fine al contratto che la legava alla società di scommesse britannica Ladbrokes.

Ladbrokes è un’impresa britannica di gioco d’azzardo e scommesse. Nel sito del bookmaker sono presenti anche sezioni di slot virtuali e casino online dal vivo oltre al poker, bingo ed altri giochi virtuali.
E gli inglesi, si sa, nutrono da sempre una notevole passione nei confronti delle scommesse.

E’ proprio per questo motivo che non fanno neanche troppo scalpore i casi come quelli legati al calciatore britannico Joey Barton. Infatti, il centrocampista è stato sospeso dalle attività circa due mesi fa in seguito alla scoperta che nell’arco di un periodo di 18 mesi aveva effettuato oltre 1260 scommesse. L’ammontare complessivo delle sue giocate superava le 200mila sterline (circa 240mila euro).
Barton, in un tentativo di difesa della sua situazione aveva criticato fortemente la Federazione, accusandola di essere alle “dipendenze delle società di scommesse” dal momento che la maggior parte dei club inglesi sono oggi sponsorizzati da bookmaker. Tra queste vi è anche l’ex squadra di Barton, il Burnley, sponsorizzata anche dalla società asiatica Dafabet.

In seguito a queste taglienti affermazioni, il direttore esecutivo della Federazione, Martin Glenn, e il presidente Gleg Clarke sono dovuti correre ai ripari ed avevano più volte manifestato pubblicamente la loro perplessità sul fatto di continuare a mantenere accordi commerciali con queste particolari società.
Da qui è nata poi l’intenzione di arrivare all’interruzione della sponsorizzazione con Ladbrokes. I dirigenti hanno quindi deciso di mettere fine al contratto ed hanno ringraziato la società di scommesse per la sua “professionalità e comprensione” per il cambiamento di politiche della Federazione.

Per la Football Association si tratta una decisione decisamente importante.
Il contratto con la società Ladbrokes, dal valore di circa 4 milioni l’anno, è stato rescisso anticipatamente. A dare questa particolare indiscrezione è stato il Guardian. Sempre secondo il tabloid britannico, la decisione presa sarebbe la prima di una serie di iniziative legate ad una campagna di aumento del rigore della Federcalcio inglese in merito alle controversie calcistiche riferite al gioco d’azzardo.

Martin Glenn, dirigente della Football Association, ha ringraziato con queste parole la società di scommesse a nome della Federazione inglese: “Ringraziamo Ladbrokes. L’agenzia è stata un partner di valore nel corso dell’ultimo anno, e si è dimostrata professionale e comprensiva circa il nostro cambiamento di politica in riferimento al gioco d’azzardo“.

Diversa si presenta, invece, la posizione della EFL (English Football League), la Lega Calcio Inglese, la quale proseguirà la partnership con Sky Bet che è arrivata alla quinta stagione: “Siamo fermamente convinti che un contratto di questo tipo non generi conflitti. La Football Associations ha la responsabilità ultima di far rispettare le regole in materia di scommesse, a tutti i calciatori che partecipano alle nostre partite“.