CHELSEA – Fabregas: “Dicevano che non ero adatto al calcio di Conte”

Cesc Fabregas si è tolto qualche sassolino dalla scarpa dopo le critiche a inizio stagione che non lo vedevano titolare nella squadra dell’allenatore italiano per il suo modo diverso di giocare. Così, ieri sera nel post-partita contro il Middlesbrough (vinta per 3-0), ha detto a SkySports: “È stato un anno difficile, sono abituato a giocare tanto ma penso di essere anche migliorato. Molti giocatori mi avevano detto che non ero il giocatore adatto a Conte e che sarei dovuto andare via. Però io amo le sfide: non ho giocato ogni partita, ma ho giocato le ultime venti. E quando sono stato in campo il mio contributo è stato migliore che per tutta una stagione”. In questa stagione il centrocampista spagnolo ha collezionato 26 presenze e 4 gol con il Chelsea, nonostante dovesse lottare per un posto a centrocampo con i titolari Matic e Kantè. Intanto arrivano i soliti rumors di mercato estivo che lo vogliono lontano da Londra, ma gli ultimi numeri dimostrano la fiducia che Antonio Conte ripone nell’ex Barça.