FORMAZIONI UFFICIALI BOURNEMOUTH-ARSENAL: le scelte dei manager

Sono state diramate pochi minuti fa le formazioni ufficiali di Bournemouth-Arsenal.

formazioni ufficiali

La ventesima giornata di Premier prosegue ed al Dean Court va in scena il match tra le Cherries ed i Gunners. L’Arsenal di Wenger deve sfruttare il turno favorevole, che ha visto pareggiare il ‘Pool sul campo del Sunderland e domani vedrà scontrarsi Tottenham e Chelsea, una vittoria permetterebbe di recuperare punti su diverse rivali. Dopo la bella vittoria interna contro il Crystal Palace, arrivata anche grazie allo straordinario gol di Giroud, il morale dei Gunners è buono, a destare preoccupazioni sono solo le numerevoli defenzioni. Il Bournemouth, dopo le sconfitte con Chelsea e Southampton, si è imposto con un secco 3-0 sul campo dello Swansea ed ha chiuso il girone d’andata con 24 punti. La via per una salvezza tranquilla è quella giusta e questa sera i ragazzi di Howe proveranno ad aggiungere un altro scalpo di lusso oltre a quello del Liverpool, battuto in casa con un rocambolesco 4-3.

QUI BOURNEMOUTH: Ad Howe mancheranno solamente Cook e Pugh, in avanti a sorpresa non ci sarà Afobe, cresciuto nelle giovanili dell’Arsenal, per lui sarebbe stato sicuramente un match speciale. Altra assenza a sorpresa è quella di Wilsher, l’altro ex del match partirà dalla panchina.

QUI ARSENAL: La lista degli infortnunati in casa Arsenal è sempre lunga e ben variegata. All’appello mancheranno Cazorla, Mertesacker, Elneny, convocato dall’Egitto, Walcott e Akpom. Fuori anche la stella Ozil, al suo posto partirà Iwobi titolare.

Formazioni ufficiali Bournemouth-Arsenal

Bournemouth (4-2-3-1): Boruc; Ake, Francis, Daniels, Cook; Arter, Fraser; Gosling, King, Stanislas; Wilson. Allenatore: Howe
Arsenal (4-2-3-1): Cech; Mustafi, Gabriel, Koscielny, Monreal; Coquelin, Xhaka; Iwobi, Ramsey, Sanchez; Giroud. Allenatore: Wenger

Andrea Pierantozzi

24 anni,laureato in Economia.Il mio credo calcistico si basa sulla trinità Totti,Henry,Ronaldinho.Faccio parte di quelli che " noi non supereremo mai questa fase."