EL FORMAZIONI UFFICIALI HAJDUK-EVERTON: le scelte degli allenatori

Sono appena uscite le formazioni ufficiali di Hajduk Spalato ed Everton che si giocheranno stasera l’accesso alla fase a gironi di Europa League allo Stadion Poljud di Spalato, in Croazia. Si parte dal 2-0 per gli Inglesi dell’andata.

formazioni ufficiali

QUI HAJDUK – La squadra croata arriva a questo appuntamento dopo il 4-0 rifilato al fanalino di coda Rudes in campionato che gli ha permesso di mantenere la seconda posizione in classifica. Davanti a loro c’è solo la Dinamo Zagabria, unica squadra e essere riuscita a battere gli uomini di Carrillo insieme all’Everton in questo inizio di stagione. L’Hajduk, per arrivare a questo punto, ha dovuto prima sbarazzarsi dei danesi del Brondby; in quell’occasione, dopo lo 0-0 dell’andata in trasferta, la differenza fu fatta davanti al proprio pubblico, quando ottennero il passaggio del turno grazie al risultato di 2-0. Stasera dovranno affrontare un match proibitivo questa sera e non potranno permettersi la minima sbavatura se vorrà impensierire i Toffees. Dovrà essere una partita d’attacco, perche il 2-0 subito all’andata a Goodison Park rende l’impresa difficile, ma non impossibile. I ragazzi di Carrillo dovranno dunque limare le evidenti differenze a livello tecnico e tattico palesate all’andata nei confronti degli inglesi e approfittare al massimo del caldissimo tifo dei propri sostenitori e di una ottimale forma fisica. Il campionato croato è, infatti, già giunto alla 6°giornata essendo cominciato addirittura il 20 Luglio. Ecco le scelte dell’allenatore spagnolo che manda in campo Stipica in porta, difesa a 4 classica capitanata da Nizic coperta da 4 uomini a metà campo con Vlasic a fungere da trequartista alle spalle di Said ed Erceg.

QUI TOFFEES – Obbiettivo primario per la banda di Ronald Koeman questa qualificazione in Europa League. Dalle parti del Merseyside c’è grande entusiasmo per questa nuova stagione, con il mercato che non ha fatto che aumentare le ambizioni dei Toffees e un inizio di campionato decisamente incoraggiante. La fase difensiva sembra aver trovato in Michael Keane l’uomo adatto e l’attacco, seppur senza fare sfracelli, riesce a trovare la via della rete con continuità. Il ritorno di Rooney, già in gol in entrambe le partite di Premier e fresco di festeggiamenti per la 200 rete nel massimo campionato inglese, è già riuscito a non far sentire la partenza di Lukaku. I numeri di queste prime partite ufficiali dimostrano la solidità di una squadra costruita per poter competere ad alti livelli in tutte le competizioni. L’Europa League è una di queste e stasera i Blue faranno di tutto per portare a casa la qualificazione. Il Monday Night contro il Manchester City ha dato ancora maggiore consapevolezza a un Everton che ha subito da Sterling il primo gol nei primi 5 incontri di questa stagione. Koeman è convinto del potenziale della propria squadra e la fase a gironi è davvero ad un passo. Per questa partita si torna alla classica difesa a 4, con Cuco Martina che torna a destra. Le maggiori novità riguardano il centrocampo, con la conferma di Schneiderlin (squalificato in campionato) aiutato da Besic, Sigurdsson e Lookman tenuti a riposo all’Etihad. Conferma per Calvert-Lewin accanto a Rooney, data l’idisponibilità di Sandro Ramirez.

La gara d’andata ha dimostrato la netta superiorità degli inglesi che avrebbero anche potuto presentarsi con un margine più ampio a questa sfida. Ma l’Everton ha bisogno di giocare la propria partita senza attendere, perchè mettere in discesa il match fin dall’inizio potrebbe essere la chiave per non incombere in sgradite sorprese.

I bookmakers vedono favoriti gli ospiti e fissano la quota per la vittoria dei Toffees sull’1.90. I padroni di casa dell’Hajduk partono da 4.00, mentre il pareggio si assesta attorno ai 3.40.

FORMAZIONI UFFICIALI HAJDUK SPALATO-EVERTON:

HAJDUK SPALATO (4-3-3): Stipica, Juranovic, Nizic, Lopez, Memolla, Gentsoglou, Radosevic, Barry, Vlasic, Said, Erceg. All: Carrillo

EVERTON (3-4-2-1): Pickford, Cuco Martina, Baines (c), Keane, Williams, Besic, Schneiderlin, Sigurdsson, Lookman, Calvert-Lewin, Rooney. All: Koeman