FORMAZIONI UFFICIALI LEICESTER-EVERTON: Wasilewski sostituisce Huth, nei Toffees spazio a Niasse

Sono state diramate le formazioni ufficiali dell’ incontro del King Power Stadium tra Leicester ed Everton.

formazioni ufficiali southampton man city

E’ il giorno della grande festa al King Power Stadium, per la prima volta nella sua storia il Leicester scende in campo da campione d’ Inghilterra. La sfida contro l’ Everton non ha nulla da dire in termini di classifica, con le Foxes già campioni e l’ Everton, che non ha più nulla da chiedere a questa stagione. Oltre alla grande festa per il titolo, altro tema interessante della partita sarà il ritorno in campo di Vardy, dopo le due giornate di squalifica. Il numero 9 vuole assolutamente raggiungere il compagno di nazionale Kane in vetta alla classifica dei cannonieri. Il match si preannuncia dunque spettacolare, con le due squadre completamente libere da pensieri di classifica, che potranno sfidarsi apertamente.

QUI LEICESTER: Ranieri dovrà fare a meno degli squalificati Huth e Drinkwater, al loro posto dovrebbe trovare spazio Wasilewski e King, il giocatore che militava con le Foxes quando la squadra era addirittura in League one. Per il resto tutti confermati, con i giocatori che dovranno mantenere la concentrazione alta nonostante la settimana di festeggiamenti.

QUI EVERTON: Nei Toffees mancherà ancora Funes Mori a causa della squalifica rimediata per il brutto intervento ai danni di Origi nel derby contro il Liverpool. Per Martinez questà sarà molto probabilmente una delle ultime partite alla guida dell’ Everton e sicuramente il manager spagnolo vorrà evitare brutte figure.

Formazioni ufficiali Leicester-Everton

Leicester (4-4-1-1): Schmeichel; Simpson, Morgan, Wasilewski, Fuchs; Mahrez, King, Kanté, Albrighton; Okazaki; Vardy. All. Ranieri.

Everton (4-2-3-1): Joel; Oviedo, Pennington, Stones, Baines; Cleverley, McCarthy; Lennon, Barkley, Niasse; Lukaku. All. Martinez.

 

Andrea Pierantozzi

24 anni,laureato in Economia.Il mio credo calcistico si basa sulla trinità Totti,Henry,Ronaldinho.Faccio parte di quelli che " noi non supereremo mai questa fase."