FORMAZIONI UFFICIALI SWANSEA-ARSENAL: le scelte dei manager

Sono state diramate pochi minuti fa le formazioni ufficiali di Swansea-Arsenal, match valido per la 21esima giornata di Premier League.

formazioni ufficiali

Dopo il pirotecnico 3-3 con il Bournemouth, l’Arsenal di Wenger sarà di scena al Liberty Stadium contro uno Swansea impegnato nella lotta salvezza. Per i Gunners è assolutamente vietato sbagliare: lo United è a solo due lunghezze di distanza, mentre davanti Chelsea, Tottenham, Liverpool e City corrono più che mai. In settimana sono arrivati tre rinnovi importanti con le firme di Giroud, Koscielny e Coquelin, ora serve una risposta anche sul campo. Per convincere Ozil e Sanchez a rinnovare servirà un cambio di mentalità e c’è un netto bisogno di migliorare l’approccio mentale alle gare. Gli Swans arrivano invece dalla fondamentale vittoria in casa del Crystal Palace, un ottimo inizio per Clement, che in settimana ha annunciato l’arrivo di Makelele nel suo staff. La situazione di classifica dei gallesi rimane critica, penultimo posto e solo 15 punti raccolti in 20 gare, per salvarsi servirà un grande girone di ritorno.

QUI SWANSEA: Assenti sicuri per Clement saranno Montero e Taylor, mentre rimangono da valutare le condizioni di Barrow, che sta cercando di recuperare per essere disponibile oggi.

QUI ARSENAL: Solita lunghissima lista degli indisponibili per Wenger, a mancare saranno: Cazorla, Coquelin, Debuchy, Elneny e Mertesacker. A queste assenze si aggiungono le presenze in dubbio di Walcott e Gibbs. Recuperato invece Ozil, che torna a disposizione del tecnico alsaziano.

Formazioni ufficiali Swansea-Arsenal

Swanswea : (4-3-3) Fabianski; Kingsley, Mawson, Fernandez, Naughton; Cork, Sigurdsson, Ki; Dyer, Routledge, Llorente. All. Clement

Arsenal : (4-2-3-1) Cech; Gabriel, Mustafi, Koscielny, Monreal; Ramsey, Xhaka; Sanchez, Ozil, Iwobi; Giroud. All. Wenger

Andrea Pierantozzi

24 anni,laureato in Economia.Il mio credo calcistico si basa sulla trinità Totti,Henry,Ronaldinho.Faccio parte di quelli che " noi non supereremo mai questa fase."