EUROPEO UNDER21 – Inghilterra eliminata in semifinale dalla Germania ai rigori

Al Tychy City Stadium è andata in scena la prima semifinale dell’edizione dell’Europeo Under 21 2016. La partita vedeva affrontarsi la Germania e l’Inghilterra con le due squadre che hanno dato vita a un match molto divertente, con i tedeschi a farsi preferire per quasi tutto il match per quanto riguarda il possesso palla e la tenuta fisica e gli inglesi a rintuzzare gli attacchi avversari e ripartire velocemente in contropiede.

La partita, dopo un avvio equilibrato e un rigore chiesto dal nuovo acquisto del Watford Hughes, viene sbloccata dall’attaccante tedesco Selke, bravo a farsi trovare libero in area sul preciso cross dalla destra di Toljan; grave in questo caso l’errore dei due centrali Chambers e Mawson che non prestano attenzione alla marcatura dell’avversario e vano il tentativo di recupero di Holgate. La squadra di Aidy Boothroyd, però, non si perde d’animo, e riesce quasi subito a trovare il gol del pareggio: è il 41’quando Demaray Gray, sugli sviluppi di un corner, si fa trovare più pronto di tutti e insacca con un tiro al volo di sinistro, il portiere avversario Pollersbeck.

Le squadre vanno così all’intervallo sull’1-1; risultato che nel secondo tempo dura poco. 6 minuti per l’esattezza, perchè Hughes trova un guizzo in area di rigore e, con un’ottima giocata, riesce a pescare Tammy Abraham solo a due metri dalla porta praticamente sguarnita. Da questo momento in poi è un monologo della Germania, che comincia a spingeree chiude l’Inghilterra nella propria trequarti. La resistenza del muro inglese, che non riesce più a ripartire e lascia il povero Abraham isolato in avanti, crolla al 70′, quando il neoentrato Platte trova un colpo di testa su azione d’angolo che non lascia scampo a Pickford.

I tedeschi continuano a spingere e trovano il terzo gol, ancora con Platte all’80’; ma l’arbitro lituano Mazeika annulla per un dubbio fuorigioco. Si va allora ai supplementari, ma il tema della gara rimane sempre lo stesso: i due giorni di riposo di cui ha usufruito l’Inghilterra non si vedono ed è sempre la squadra di Stefan Kuntz a fare la partita e creare diversi presupposti per la rete qualificazione. Il punteggio, però, non si schioda nemmeno al termine dei tempi supplementari e così si va ai rigori.

Pickford neutralizza il secondo rigore, calciato da Gerhardt, dando entusiasmo ai propri tifosi,ma, subito dopo è Abraham a farsi ipnotizzare dal portiere avversario. Si giunge allora al quinto rigore: il neo portiere dell’Everton sfiora il miracolo, ma Amiri tira troppo angolato e non gli lascia scampo. La pressione è tutta sulle spalle di Nathan Redmond, ma il giocatore del Southampton viene tradito dalla tensione e Pollersbeck para. Svanisce il sogno dell’Inghilterra, a volare in finale per affrontare la vincente di Spagna-Italia è la Germania.