ITALIANS IN UK – Ranieri spicca il volo e Ogbonna lo aiuta!

Con tre parole ITALIANS IN UK: la rubrica degli esponenti italiani nel calcio inglese e le loro prestazioni nel weekend britannico.

PREMIER LEAGUE

Ranieri (Lei): La favola continua, con il primo hat-trick di Mahrez in Premier, le Foxes sono primi in solitaria a 2 punti di vantaggio sulla seconda che è l’Arsenal. Come se non bastasse in settimana Sir Alex Ferguson ha dato la carica alla squadra di Ranieri dicendo: “Possono vincere la Premier League”.

Filippo Costa (Bou): Il difensore classe ’95 delle Cherries non figura neanche in panchina nella storica vittoria a Stamford Bridge. I suoi compagni hanno battuto la compagine di Mourinho 1 a 0.

Amelia (Che): Sempre in panchina favorendo il compagno di reparto Begovic, assiste ad un’altra disfatta dei Blues. Sconfitta per 1 a 0 contro il Bournemouth a causa del gol di Murray e soli 3 punti di vantaggio sulla zona retrocessione.

Darmian (Mun): Gioca tutta la partita contro il West Ham sulla fascia sinistra. Prima deve difendere Moses, poi dopo il suo infortunio deve badare ad Antonio; fa buona guardia ma i Red Devils hanno ancora molte difficoltà ad arrivare al gol, 0 a 0.

Pellé (Sou): Si riprende l’attacco biancorosso dopo il turno di squalifica, ma non convince. Brutto periodo dei Saints che non vanno oltre l’1 a 1 con l’Aston Villa fanalino di coda.

Mannone e Borini (Sun): Il primo lascia il posto fra i pali a Pantilimon, il secondo gioca 67 minuti, ma non possono niente contro questo Arsenal che prende gol solo per un errore di Giroud (autogol), ma che ne fa 3 all’Emirates.

Diamanti (Wat): Punti importanti per la salvezza contro il Norwich battuto 2 a 0 fra le mura amiche, ma ‘Alino’ Diamanti resta in panchina per tutta la partita.

Ogbonna (Whu): L’ex Torino e Juventus ha giocato da titolare contro il Manchester United facendo buona guardia alla sua porta e con i suoi compagni ha guadagnato un buon punto all’Old Trafford.

CHAMPIONSHIP

Pisano (Bolton): Il giocatore del Bolton era assente nella sconfitta casalinga per 2 a 3 dei suoi compagni contro il Cardiff.

Macheda (Cardiff): Accanto a Pisano in tribuna, può riparlare un po’ in italiano durante il pirotecnico 3 a 2 del Cardiff a Bolton.

Silvestri, Bellusci, Bianchi e Antenucci (Leeds): Ancora assente Bianchi. Gli altri tre erano convocati, ma Antenucci è stato seduto in panchina tutto il tempo. Titolari invece il centrale di difesa Bellusci e il portiere Silvestri che sul finale si prende l’ammonizione per perdita di tempo. Da capire il tentativo di far scorrere l’orologio da parte di Silvestri perché il Leeds ha compiuto una vera e propria impresa sconfiggendo 2 a 1 l’Hull City in corsa per una promozione diretta in Premier League.

Agazzi e Fabbrini (Boro): Il Middlesbrough si tiene il secondo posto grazie al 2 a 0 in casa dell’Ipswich. Guardando però alle prestazioni dei singoli Agazzi non era neppure convocato e Fabbrini è stato 90 minuti in panchina.

Angella (QPR): Resta in panchina a vedere i propri compagni battersi in casa del Reading. Al novantesimo un grande urlo di gioia grazie al gol di Onuoha che è valso i 3 punti per il QPR.

Forestieri (Sheffield): Titolare per 90 minuti prende parte ad un buon pareggio a reti inviolate contro il Derby, l’unica nota negativa è un’ammonizione a suo carico al 92’ quando la partita stava per finire.

Alessandro Barbati

Alessandro Barbati

Nato il 23 Marzo 1995, diplomato al Liceo Classico e laureando in Storia all'università di Firenze. Innamorato da sempre del calcio, 24 ore su 24 vicino alle notizie di ogni categoria di tutta Europa.
Redattore dell'Editoriale sulla Championship con PassionePremierLeague
Alessandro Barbati