ITALIANS IN UK – Conte è primo, Forestieri mattatore

Eccoci tornati per la quinta settimana consecutiva con il nostro consueto appuntamento con Italians In UK! Cercate fra tutti i nostri italiani il Connazionale di giornata!

Andiamo, quindi, a vedere come si sono comportati i nostri connazionali che allenano/giocano rispettivamente in Premier League ed in Championship!

 

PREMIER LEAGUE:

Antonio CONTE (Chelsea) – Altra gran vittoria che vale il primo posto solitario. Conte e il suo Chelsea delle magie. Inutile da dire, di nuovo: connazionale di giornata!

Claudio RANIERI (Leicester) – Non ci siamo. Sconfitta contro il Watford che fa male.

Matteo DARMIAN (Manchester United) – Esce prematuramente al 64°, non gioca una buona partita, viene inoltre anche ammonito.

Vito MANNONE (Sunderland) – Fra le riserve.

Fabio BORINI (Sunderland) – Non convocato.

Walter MAZZARRI (Watford) – Gran vittoria contro il Leicester, nel derby fra italiani. Ottimo 8vo posto in classifica da tenere saldo.

Stefano OKAKA (Watford) – Entra al 90° per perdere tempo al posto di Deeney.

Angelo OGBONNA (West Ham) – Non svolge un buon match. Mediocre.

Simone ZAZA (West Ham) – Entra al 61° per Sakho ma non aiuta la squadra a vincere, anzi, gli Irons perdono un altro match fondamentale, questa volta contro il Tottenham.

 

CHAMPIONSHIP:

Pierluigi GOLLINI (Aston Villa) – Niente clean sheet contro il Brighton. Il match termina 1-1 e prende gol al 45°.

Diego FABBRINI (Birmingham) – Non gioca la partita contro il Bristol City.

Marco SILVESTRI (Leeds United) – Non entra in campo nel giorno della disfatta per 0-2 contro il Newcastle.

Nicolao DUMITRU (Nottingham Forest) – Scalda la sedia per 90° minuti senza mai entrare.

Fernando FORESTIERI (Sheffield Wednesday) – Migliore in campo fra i suoi. In gol al 10° del primo tempo ed è il giocatore italiano più in forma in tutta la Championship.

Giovanni Maria Zinno
Follow Me On

Giovanni Maria Zinno

Il calcio inglese, la mia passione da quella finale di FA Cup: Wigan vs Man City. Il resto è storia.
18 anni e aspiro a diventare un giornalista professionista.
Giovanni Maria Zinno
Follow Me On