ITALIANS IN UK- Tutte le prestazioni degli italiani in Inghilterra

Con tre parole ITALIANS IN UK: la rubrica degli esponenti italiani nel calcio d’Inghilterra e le loro prestazioni nel weekend sui campi della Premier e della Championship.

PREMIER LEAGUE

Ranieri (Lei): Può ritenersi più che soddisfatto del pareggio casalingo contro il Manchester United ed il gol da record di Vardy è la ciliegina sulla torta di questo Leicester targato Ranieri ormai in pianta stabile nei primo posti della classifica.

Filippo Costa (Bou): Il difensore classe ’95 delle Cherries non figura neanche in panchina nel match al cardiopalma contro l’Everton. Il 20enne si è potuto godere il pareggio del 3 a 3 dei suoi compagni al 98’ minuto di gioco dalla tribuna.

Amelia (Che): Nello 0 a 0 di White Hart Lane resta seduto comodo in panchina, ma il suo compito è quello di fare spogliatoio e portare esperienza negli allenamenti dei portieri.

Darmian (Mun): Gioca tutta la partita contro il Leicester sulla fascia destra. Certamente le Foxes sono in un periodo magico e pareggiare in casa loro è un buon risultato, ma quando alla fine della giornata i red Devils hanno guardato la classifica sicuramente saranno stati un po’ amareggiati per aver lasciato il primo posto ai propri cugini.

Pellé (Sou): Si perde la trasferta all’Etihad Stadium a causa di una squalifica. I suoi perdono 3 a 1, ma il gol dei Saints è di Long che lo ha sostituito.

Mannone e Borini (Sun): Entrambi in panchina nell’importantissima vittoria per 2 a 0 contro lo Stoke City. L’obiettivo salvezza è sempre vivo, anche grazie a questi 3 punti.

Diamanti (Wat): Grande vittoria del watford di Pozzo a Birmingham con l’Aston Villa. Il risultato di 2 a 3 però è maturato con ‘Alino’ Diamanti seduto in panchina.

Ogbonna (Whu): L’ex Torino e Juventus ha giocato da titolare contro il West Brom. Solo l’autogol del suo compagno di difesa Reid ha proibito agli Hammers di portarsi a -1 dalla zona coppe.

CHAMPIONSHIP

Pisano (Bolton): Il giocatore del Bolton era assente nel pareggio casalingo per 1 a 1 contro il Brentford.

Macheda (Cardiff): Entra all’89’ sul risultato di 2 a 1 contro il Burnley, ma i suoi pochi minuti sono sfortunati perché al 93’ un suo compagno sbaglia e fa autogol. Il finale è dunque di 2 a 2.

Silvestri, Bellusci, Bianchi e Antenucci (Leeds): L’unico assente è Bianchi. Gli altri tre hanno giocato tutti contro il QPR: il portiere Silvestri ha subito il gol di Austin che è valso la sconfitta per il club di Cellino; Antenucci non ha inciso in attacco ed è stato sostituito all’80’; mentre Bellusci ha giocato l’intero match da difensore centrale.

Agazzi e Fabbrini (Boro): Il Middlesbrough vince ad Huddersfield 2 a 0 senza Agazzi. Al 63′ Fabbrini è stato sostituito sul risultato di 1 a 1.

Angella (QPR): Resta in panchina a vedere i tre avversari italiani del Leeds, ma sono i suoi compagni ad avere la meglio per 1 a 0.

Forestieri (Sheffield): Titolare per 90 minuti a Blackburn, nella battaglia contro i ‘Rovers’ non vanno oltre al 2 a 2.

Alessandro Barbati

Alessandro Barbati

Nato il 23 Marzo 1995, diplomato al Liceo Classico e laureando in Storia all'università di Firenze. Innamorato da sempre del calcio, 24 ore su 24 vicino alle notizie di ogni categoria di tutta Europa.
Redattore dell'Editoriale sulla Championship con PassionePremierLeague
Alessandro Barbati