CHELSEA – Kenedy insulta la Cina ed i cinesi. Il club prenderà provvedimenti

Il centrocampista del Chelsea, Kenedy, insulta la Cina ed i cinesi sul web. La società si scusa e dichiara che prenderà provvedimenti contro il brasiliano.

Kenedy, centrocampista brasiliano dei Blues, si è macchiato di un brutto episodio a sfondo razzista condannato sia dai suoi stessi tifosi che dalla società londinese.
Infatti, in alcune Instagram stories pubblicate sul suo profilo ufficiale, il 21enne ha più volte insultato e preso in giro la Cina e il suo popolo, definendolo “idiota” e disprezzando un dipendente dell’hotel dove il Chelsea sta soggiornando in questi giorni di ritiro pre-stagionale, commentando poi con la frase “fottuta Cina“.

Tutto questo non è passato inosservato scatenando l’immediata reazione di molti cinesi ma anche dei tifosi del Chelsea che hanno invitato Kenedy a cancellare i video e le foto.
La reazione del club è stata durissima: “Vi chiediamo solennemente e sinceramente scusa per il comportamento tenuto da Kenedy sui social network. Per quanto il giocatore abbia velocemente eliminato i post incriminati, ci rendiamo conto che il danno sia oramai stato fatto. Il Chelsea ama i suoi tifosi cinesi e rispetta e ammira tutto il popolo cinese, indistintamente dalla sua fede calcistica. Al giocatore verrà data una punizione esemplare. Il suo pensiero non rappresenta il pensiero di tutta la squadra e non è in linea con il comportamento e le aspettative che la società ha nei confronti dei suoi giocatori più giovani. Vi chiediamo ulteriormente e umilmente scusa per quanto successo, ringraziandovi per la vostra superlativa ospitalità“.

Un episodio che rischia di compromettere la carriera dello stesso Kenedy con la maglia del Chelsea date le sue scarse possibilità di trovare spazio nella squadra titolare attuale.