LIVERPOOL – Klopp difende la sua decisione di non aver schierato Coutinho

Il tecnico del Liverpool, Jurgen Klopp, difende la sua decisione di non aver schierato Philippe Coutinho nel corso del match contro il Manchester City dove i Citizens hanno strapazzato i Reds per 5-0.

L’allenatore dei Reds è stato accusato per la sua decisione di aver lasciato Coutinho fuori sabato scorso nella sfida contro il Manchester City, un match importantissimo per la stagione.
Klopp aveva deciso di non schierare il proprio giocatore perché rientrato poco prima dagli impegni con la Nazionale brasiliana ed aveva preferito concedergli delle ore di riposo soprattutto in vista dell’impegno di Champions League contro il Siviglia.
E la sua assenza in campo si è fatta sentire: mancavano le invenzioni del talento brasiliano.
Klopp ha dichiarato: “E’ stata presa questa decisione, non c’è nessun problema con lui. Mi dispiace per questo, davvero nessun problema: è stata una decisione presa per la stagione. Coutinho è tornato da un lungo volo ed ha giocato 15 minuti qui dopo che non si era allenato per tre settimane. Ci ho parlato, è stato un ottimo colloquio, lui è in un ottimo stato d’animo, ma ho dovuto prendere una decisione. Giocheremo sette volte nelle prossime tre settimane, faremo fatica ad allenarci. Ho deciso di lasciarlo fuori col City anche per questo, in modo da poterlo allenare al meglio nei prossimi quattro giorni“.