EVERTON – Koeman allontana la suggestione Barcellona

Ronald Koeman, attuale manager dell’Everton, ha detto ai microfoni inglesi di non essere attratto da una possibile chiamata del Barcellona in futuro. L’olandese è un’icona a Barcellona dopo il gol messo a segno nella finale di Champions League del 1992 contro la Sampdoria che ha permesso ai catalani di vincere il trofeo (1-0) e di essere per la prima volta campioni d’Europa. Ma l’allenatore ha respinto momentaneamente ogni idea di un possibile ritorno in Spagna, al Daily mail ha detto: “Non si può sapere cosa riserva il futuro, non puoi pianificare la tua vita, tutto è possibile, soprattutto nel calcio. Non puoi dire ‘Resto all’Everton uno o due anni e poi vado al Barcellona’. Perchè dirlo? Forse l’Everton sarà una squadra più forte tra qualche anno e probabilmente Luis Enrique continuerà a fare uno straordinario lavoro al Barcellona e non gli serviranno un allenatore”. Poi ha continuato: “L’importante è avere un progetto nel tuo team. E l’Everton ce l’ha, questa non è la parte finale del nostro progetto; ho firmato per tre anni e non voglio andarmene dopo uno”.