LEICESTER – Fuchs torna sull’esonero di Claudio Ranieri

In seguito all’esonero di Claudio Ranieri da allenatore del Leicester molti giocatori sono stati aspramente criticati, tra loro anche il terzino delle Foxes, Christian Fuchs.

Molti dei giocatori sono stati definiti dei traditori dalla stampa d’oltremanica. Così, ad un mese dall’esonero di Claudio Ranieri, Christian Fuchs ha spiegato i motivi di un inizio di stagione disastroso che hanno portato all’allontanamento del tecnico italiano: “Siamo stati forse troppo motivati e abbiamo voluto dimostrare perché siamo i campioni in carica. Ci sono stati periodi in cui abbiamo giocato con troppa fantasia, colpi di tacco, semplicemente per mostrare cosa possiamo fare. Noi non eravamo più pragmatici e abbiamo involontariamente trascurato le basi. Non ci sono state conversazioni tra la dirigenza del club e i giocatori su come liberarsi di Claudio Ranieri. Ma ero sicuro che la gente avrebbe pensato che eravamo da condannare. Così, dopo che Claudio è stato licenziato ho spento il mio cellulare completamente per tre giorni“.