FA CUP ARSENAL – BURNLEY 2-1: cuore Clarets, ma l’Arsenal ha qualità. Cronaca e tabellino del match

PRIMO TEMPO- Sean Dyche ha preparato un Burnley solido e con un classico 4-4-2, che dovrebbe servire a diminuire le incursioni offensive dell’Arsenal. Tuttavia bastano 16 minuti ai Gunners per segnare, e l’autore del gol è Chambers, su assist di Sanchez. Con il tipico cuore delle piccole, il Burnley aumenta progressivamente l’intensità ed esplode di gioia al 30′, quando Vokes insacca di testa battendo Ospina. E’ un primo tempo corretto, che non vede nessuna ammonizione e pochi falli in generale.

SECONDO TEMPO- Bastano pochi minuti, come nella prima frazione, per poter assistere ad un nuovo vantaggio dell’Arsenal. Su assist di “The Ox” Oxlade Chamberlaim, è Sanchez a trovare la via della rete. Il cileno torna a rete dopo un lungo infortunio che gli aveva consentito di apparire solo per pochi minuti nella sfida di settimana scorsa contro il Chelsea, dove per altro si rese protagonista con una buona prestazione, ma oggi l’ex Udinese è davvero in forma top. Entrambe le squadre compiono 3 cambi durante il secondo campo, Wenger per mettere forze fresche in campo (Rosicky, Arteta, Walcott), e Dyche per provare a recuperare la partita (Barton, Hennings, Kightly).  L’arbitro mette fine alla partita dopo 4 minuti di recupero, sufficienti per far preoccupare i tifosi dell’Arsenal, che però vedono la loro squadra passare al quinto turno di FA Cup.

MARCATORI – 19′ Chambers (A), 32′ Vokes (B), 52′ Sanchez (A)

AMMONITI – 65′ Arfield (B), 73′ Koscielny (A)

ESPULSI

STADIO – Emirates Stadium // Londra

ARBITRO – Roger East

FA Cup logo 2

ARSENAL- Ospina, Chambers, Gabriel, Koscielny, Gibbs, Coquelin (71′ Coquelin), Elneny, Iwobi (71′ Rosicky), Oxlade-Chamberlain, Alexis (78′ Walcott), Giroud.

BURNLEY- Heaton, Darikwa, Keane, Mee, Ward, Boyd (80′ Kightly), Jones (67′ Barton), Ulvestad, Arfield, Vokes (75′ Hennings), Gray.