LIVERPOOL 1-0 BOURNEMOUTH. Le pagelle: Ottimo Lallana per i Reds, bene Ritchie per le Cherries!

Ecco a voi le pagelle della partita tra Liverpool Bournemouth, terminata con il punteggio di 1-0 per i Reds.

VOTI LIVERPOOL-BOURNEMOUTH: i Reds

LIVERPOOL (4-2-3-1): Mignolet 6; Clyne 6.5, Skrtel 6.5, Lovren 6.5, Gomez 6; Henderson 6.5 (dal 52′ Can 6.5), Milner 7; Coutinho 7 (dall’ 81′ Moreno 6.5), Lallana 7.5, Ibe 6(dal 70′ Firmino 6); Benteke 7.5. All.: Rodgers 6.5

LIVERPOOL 6.5: Note positive: i tre punti, il primo gol ad Anfield di Benteke, il clean sheet, un Lallana rinato, un Milner che recupera palloni a destra e a manca, un Benteke finalmente a suo agio. Note negative: il fatto di doversi chiudere in difesa contro una squadra che, con tutto il rispetto per il Bournemouth, non è al livello del Liverpool. Oltre a questo, alcuni svarioni in difesa che potevano costare molto caro (Mignolet Gomez su tutti, con qualche partecipazione dei due centrali difensivi), Ibe che per un’ora sulla sinistra non ha trovato la sua vera identità di gioco (ma che quando è tornato a destra ha mostrato a Rodgers che la sua fascia è quella), un Gomez ancora troppo insicuro ed un Firmino che non si è ancora integrato nel gioco dei Reds. E’ vero, diamo tempo al tempo, però occhio a non fare la fine di Balotelli! C’è ancora da migliorare molto, ma tralasciando un City stellare questo Liverpool può giocarsela con chiunque. Adesso, però, testa all’Emirates Stadium, dove tra sette giorni i Reds giocheranno contro una delle dirette rivali in campionato: infatti il Monday Night con l’Arsenal sarà il big match della terza giornata di Premier League.

MIGLIORE IN CAMPO: Benteke 7.5. Era in giornata, e si vedeva. Come ai tempi dell’Aston Villa, il belga di origini congolesi si mette in spalla tutta la squadra ed inizia la sua opera distruttiva in attacco. E, come se non bastasse, smista sombreri a chiunque lo voglia attaccare. Verso la fine della partita riesce a farne pure due di fila, scatenando l’ovazione di Anfield. Oltre al premio di migliore per il Liverpool, merita anche il premio di migliore in campo. Avrei voluto dare il premio di migliore dei RedsLallana, che così si sarebbe rifatto del premio di peggiore in campo a Stoke, però l’unica pecca che lo ha condizionato è che ha fatto il Milner e l’Henderson di turno, ossia ha lavorato troppo in oscuro, cosa che un trequartista come lui non dovrebbe fare.

PEGGIORE IN CAMPO: Gomez 6. E’ vero, il ragazzino ha tutte le scusanti del mondo (quella di avere solo 18 anni, quella di essere un centrale/terzino destro e non sinistro e dunque di essere fuori ruolo, quella di non saper usare il sinistro), ma Rodgers lo ha schierato lì soprattutto per compensare la spinta di Clyne sulla destra. Eh già, perché se schieri l’inglese e Moreno sulle fasce rischi di giocare con due difensori in meno e con due ali in più. E’ evidente che in fase di impostazione del gioco diventa il terzo centrale, e si vede! I Reds, mentre impostano, si dispongono con un 3-5-1-1 che ricorda molto il modulo adottato da Rodgers nella seconda parte della scorsa annata. Però è quando difende che il povero Joe riscontra problemi molto grossi: svarioni a non finire, uso del sinistro, tutti limiti che emergono da un 18enne fuori ruolo. Comunque oggi non mi sento di dargli una insufficienza, anche perché ha mostrato notevoli miglioramenti dal match con lo Stoke.

PAGELLE LIVERPOOL-BOURNEMOUTH: le Cherries

BOURNEMOUTH (4-4-2): Boruc 6.5, Francis 6, Elphick 6, Cook 6, Daniels 7, Ritchie 7.5, O’Kane 6.5 (dall’ 87′ Gosling sv), Surman 6, Gradel 6.5 (dall’ 81′ Smith sv), King 5.5(dal 60′ Tomlin 6), Wilson 6.5. All. Howe 7.5

MIGLIORE IN CAMPO: Ritchie 7.5. Oggi è il vero “game changer” per le Cherries. Con il suo sinistro fa molto male al Liverpool, riuscendo a colpire persino un palo esterno. Poco da dire sulla sua partita, se non che mettersi in mostra ad Anfield così è comunque da applausi, riuscendo a mettere in ombra compagni molto più famosi come Gradel. Per il migliore in campo merita una menzione d’onore anche l’allenatore, Eddie Howe che si, non ha giocato, ma il campo lo ha calpestato per dare informazioni alla squadra, specie quando è riuscito a capovolgere una partita che stava andando verso il dominio Reds all’ora di gioco. E comunque non è da tutti, alla prima ad Anfield, schierare una squadra offensiva.

PEGGIORE IN CAMPO: King 5.5. Unica insufficienza di giornata, ma oggi si è visto troppo poco per un attaccante. Molto meglio il suo compagno Wilson. Deve fare molto meglio di così se vuole quantomeno impensierire le difese avversarie, anche quelle non proprio irresistibili come quella del Liverpool.