MANCHESTER CITY – Spese pazze per gli infortuni

Nel corso della scorsa stagione di Premier League, il Manchester City ha pagato 18,3 milioni di sterline (circa 20,5 milioni di euro) per curare gli infortuni dei propri giocatori. I Citizens hanno speso più di qualunque altro club della Premier League.

A rivelare questo particolare primato del club è stato uno studio pubblicato da Telegraph Football.
A guidare questa classifica è, ovviamente, Vincent Kompany rimasto in infermeria per 255 giorni. Ma il Manchester City ha dovuto far fronte anche agli infortuni di Sergio Aguero, Raheem Sterling, Leroy Sané, Bacary Sagna e Gabriel Jesus.
In totale il Manchester City ha avuto 30 casi, ma a pesare sono gli assenti di lungo corso, tra i quali troviamo anche Gundogan.

Più fortunati i giocatori del Chelsea. I Blues hanno speso un terzo rispetto ai blu di Manchester: “solo” 6,6 milioni di sterline per il club di Roman Abramovich.
Meglio di tutti, il WBA e Burnley: rispettivamente 15 e 19 infortunati registrati nella stagione per un costo pari a 1,83 e 1,91 milioni.