MANCHESTER UNITED – Retroscena: la numero 7 era stata tenuta libera per Ivan Perisic

Il Manchester United, secondo indiscrezioni, avrebbe lasciato libera la maglia numero 7, fiduciosa dell’arrivo dall’Inter di Ivan Perisic. Purtroppo per i Red Devils, l’erede di gente come George Best e Cristiano Ronaldo non si è ancora trovato e così, la famosa maglia è rimasta senza proprietario per questa stagione.

La trattativa tra il club di Mourinho e il calciatore croato era partita molto bene e sembrava potersi chiudere in tempi relativamente brevi. L’arrivo di Spalletti all’Inter, però, aveva prima rallentato e poi ostacolato la trattativa; i nerazzurri aumentarono la propria richiesta prima fino a 55 e poi a 60 milioni di Euro. Spaventati da tale cifra, ritenuta eccessiva, soprattutto in considerazione di un colpo da 90/100 milioni per l’attacco (che poi ha avuto il nome di Lukaku), lo United ha piano piano cominciato a ridurre il proprio interesse.

Iniziati i ritiri di entrambe le squadre ad inizio Luglio, la speranza degli inglesi (e la mancanza di un vero candidato alla numero 7), hanno allora fatto si che la gloriosa maglia rimanesse libera. Intanto, Perisic non sembrava al top dell’umore, ma pare che il suo nuovo allenatore sia riuscito a convincerlo a credere nel progetto. Spalletti ha fatto chiaramente capire che per la sua squadra sarebbe stato un elemento fondamentale e lui, da professionista, ha giocato sia il precampionato, che l’inizio della Serie A al massimo e con ottimi risultati. La numero dei Red Devils dovrà ancora attendere per aver un nuovo padrone.