MERCATO – Koeman vs Seedorf per gli Orange

L’Olanda ha fallito. Blind ha fallito. Il popolo Orange è a pezzi. Sono fuori da Euro 2016.
La sconfitta per 3-2 contro la Repubblica Ceca ha sentenziato un risultato inaspettato all’inizio delle qualificazioni europee.
E ora come si riparte?

Innanzitutto cambiando allenatore. Blind, infatti, ha deluso le aspettative e non è riuscito nell’obiettivo, o impresa, fate voi, di portare gli Orange ai gironi del prossimo Europeo o quanto meno al terzo posto, potendosi giocare così la qualificazione ai play-off di novembre.

In lizza per il dopo Blind c’è Koeman, allenatore del Southampton, eletto più volte manager del mese in Premier League per i risultati più che soddisfacenti raggiunti con i Saints.
Lo scorso anno portò la sua squadra al settimo posto e così ebbe la possibilità di accedere all’Europa League. Occasione sprecata dopo l’eliminazione di agosto. Ma al di là di questa brutta parentesi, l’operato di Rambo Koeman è del tutto positivo e ciò che ha colpito maggiormente la dirigenza olandese è il senso tattico dell’allenatore del Southampton.
Si vedrà, anche perchè Koeman sta bene sulla panchina del club inglese, ma certo è che non si rifiuta facilmente una panchina di una nazionale così prestigiosa.

Chi però potrebbe insidiarlo è Clarence Seedorf, ex allenatore del Milan, legato ancora al club rossonero con un contratto fino a giugno 2016. L’ex centrocampista di Inter, Milan e Real Madrid è l’idea nuova per la nazionale olandese e il nuovo “rivale” di Koeman per la corsa alla panchina Orange.

Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME

Giuseppe Chiarolla

Classe 1996. Malato di calcio da quando aveva 6 anni. Innamorato delle notizie.
- C'è sempre una storia dietro poche righe -
Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME