Newcastle-QPR 1-0, i Magpies possono sognare

Newcastle-QPR 1-0

MARCATORI:
Sissoko 78′

FORMAZIONI INIZIALI:

Forse questa pausa per le nazioni, il Newcastle ne avrebbe fatto volentieri a meno: infatti, la squadra di Pardew era in una serie di 4 successi consecutivi, in cui spiccano il colpaccio in casa del Tottenham e la vittoria casalinga con il Liverpool. Una vittoria oggi la potrebbe proiettare nelle prime posizioni della classifica.
Gli ospiti del Queen’s Park Rangers sono penultimi anche se sono reduci da un buon pareggio con i campioni in carica del Manchester City. Tuttavia, 8 punti in 11 partite sono troppo pochi per una squadra che ha investito come loro. Oggi a St. James’ Park la squadra di Londra deve provare a fare risultato e ci prova con la coppia pesante lì davanti, Austin-Zamora.
Il fischietto è affidato a Chris Foy.

PRIMO TEMPO– Il primo quarto di partita passa scorrevole con il Newcastle padrone del campo che però non trovano ancora le giuste geometria per portarsi avanti. Gli di Redknapp aspettano e si difendono con ordine; la fase offensiva per ora latita di vera ambizione. Al minuto 27 il computo dei calci d’angolo è eloquente: Newcastle 7, Qpr 0.
Al 34° Taylor è costretto a lasciare il campo per infortunio e Gouffran prende il suo posto. Dopo la sostituzione è Sissoko che arretra a centrocampo così da permettere al connazionale neo-entrato di andare a giocare dietro l’unica punta Ayoze Perez.
Si va 2 minuti oltre il 45° e termina questa noiosa prima frazione di gioco, con il risultato bloccato saldamente sullo 0-0.

SECONDO TEMPO– La riprese sembra ripartire con lo stesso copione del primo tempo: i Magpies fanno possesso(abbastanza sterile) con il Qpr che prova a fare gioco soprattutto con lanci lunghi per cercare le due torri nei pressi dell’area di rigore.
Al 57° è Ayoze che prova a impensierire Green con un buon filtrante diretto verso l’angolino basso sinistro; il portiere inglese però riesce ad intervenire e scampa il pericolo.
Redknapp prova a cambiare la partita con l’ingresso al 61° di uno degli uomini più positivi in questa prima parte di stagione; stiamo parlando del croato Niko Kranjcar che rileva Sandro nella mediana.
Zamora prova con la sua specialità, il colpo di testa, a fare gol ma il suo tentativo termina largo.
Anche Pardew prova a cambiare qualcosa nel suo scacchiere tattico e così fa il suo ingresso in campo Papis Cissé che prende il posto di Cabella. Ora il Newcastle prende tutte le sembianze del più classico 4-4-2.
I Magpies ora provano con più insistenza a farsi vivi nell’aria di rigore avversaria: al 75° è Gouffran che con un tiro mostra un Green in ottima condizione vista la buona parata. Il gol è nell’aria: Sissoko riceve palla da Ameobi in aria, un tocco e scarica un poderoso destro che questa volta sì, batte Green. 1-0 e Alan Pardew può tirare un sospiro di sollievo.
Junior Hoilett per Henry è lo spregiudicato cambio del manager del QPR che ora non ha più nulla da perdere.
Ma né le sostituzioni e né chi già c’era in campo riesce a riacciuffare la partita che termina con il seguente score:
Newcastle-QPR 1-0

Sicuramente non sarà tra i match più belli della stagione quello che si è disputato oggi a St. James’ Park ma per i vincitori poco importa: 3 punti molto importanti per le ambizioni del Newcastle allungano la serie di vittorie a 5 e lanciano la squadra bianco-nera sempre più nelle zone di alta classifica.
Per il QPR, viceversa, la sconfitta lo condanna all’ultima posizione. Harry Redknapp dovrebbe incominciare a temere il posto dopo l’ennesima sconfitta.

Ciro Vieni

Ciro Vieni

Oltre al calcio seguo con molta affezione anche la pallacanestro, che pratico fin da bambino, e il ciclismo. Inseguo il sogno di diventare un narratore di sport per raccontarlo a chi come me ne è innamorato
Ciro Vieni