OS CORNER- Horrible September

Tanto quanto il mese di Agosto è stato foriero di soddisfazione e vittorie, il mese di Settembre è stato, invece, segnato dalla delusione. Il primo del mese è arrivata la prima sconfitta stagionale, in Johnstone Paint Trophy, per mano del Luton, poi la prima sconfitta in campionato, piuttosto pesante visto il 4-0 al passivo, ad opera dell’Exter seguita da tre pareggi per 1-1 con Cambridge, Wycombe e Northampton, e, infine, la sconfitta col Carlisle a chiudere il mese.

Adam Smith of Northampton Town dives in vain as he is beaten by a free kick taken by Dean Cox of Leyton Orient for orient's equalizing goal during the Sky Bet League Two match between Northampton Town and Leyton Orient at Sixfields Stadium on September 26, 2015 in Northampton, England.

Il match col Northampton ha visto la grandissima prova di Smith, estremo difensore dei padroni di casa che si è reso protagonista di almeno quattro parate salvarisultato su Baudry, Palmer, Essam e Simpson che, quando lo supera, sbatte sulla traversa. La sfortuna si accanisce sugli “O’s” andando a colpire McCallum. La punta di scuola West Ham entra a venti minuti dalla fine, ma dopo dieci minuti deve lasciare il campo in barella; gli esami clinici hanno evidenziato la rottura le legamento crociato, infortunio che lo terrà lontano dai campi per circa sei mesi. Come si suol dire, piove sempre sul bagnato e arriva anche la beffa. Al novantatreesimo, al terzo tiro dell’incontro, il Northampton va in vantaggio. Byrom su corner pesca Calvert-Lewin che taglia fuori tutti e di testa insacca. Sembra tutto perduto ma al novatasei, a tempo praticamente scaduto, Cox si presenta alla battuta di un piazzato dai venticinque metri. La zolla è la sua preferita, quella sul centrosinistra, e l’esecuzione magistrale; palla all’incrocio, pareggio e riconoscimento come Goal della Settimana. Finisce 1-1 con tanta tanta sfortuna e un finale iperadrenalinico.

Il turno infrasettimanale matura la prima sconfitta interna del campionato grazie al Carlisle corsaro al Brisbane Road. Il primo tempo è stato piuttosto tranquillo fino al quarantesimo, quando ci ha pensato il solito Cox a far sobbalzare il Brisbane Road tentantdo di riprodursi in una prodezza balistica; il Folletto dell’Arcobaleno raccoglie la sfera ai 30 metri, vede Gillespie lontano dai pali e prova a sorprenderlo. Dopo l’intervallo l’Orient colpisce altri due pali, uno ancora con Cox, davvero sfortunatissimo, che calcia una delle sue splendide punizione e coglie il palo, l’altro con Palmer sugli sviluppi di un’azione dall’esito incredibile. Payne, dal centrodestra, crossa per l’attaccante ex Mansfield che svetta ed incorna, la deviazione è stupenda. Gillpespie battuto, ma la palla incoccia nel palo interno prima di cadere, incredibilmente, tra le braccia dell’immobile portiere.  All’ora di gioco sono gli ospiti a passare in vantaggio con Derek Asamoah, poderoso nello scatto con cui si avventa sul filtrante di Dicker, tiene a distanza Essam e di sinistro batte Cisak. Baudry pareggia immediatamente con un “bullet header” che spedisce l’angolo di Cox alle spalle di Cisak; per il neo capitano dell’Orient è il primo goal stagionale. I ragazzi di Hendon vanno in forcing cercando il goal del vantaggio ma, evidentemente, è un periodo sfortunato e il goal lo trovano gli ospiti. Sweeney, al settantatreesimo, raccoglie un suggerimento da sinistra all’altezza del dischetto, calcia in porta, trova Essam a murare il suo tentativo ma la fortuna lo assiste, la palla rimane li e sulla ribattuta non sbaglia.
E’ stato assolutamente un mese da dimenticare per l’Orient, figlio di tanti episodi sfortunati e di una condizione fisica che peggiore del mese scorso. Probabilmente la preparazione è stata impostata per arrivare al momento caldo col picco di forma, ma intanto registriamo un mese che, dal punto di vista dei risultati, non è all’altezza delle mire di promozione del Club e ci ha visti scendere al quinto posto con tre punti di ritardo dal Wycombe capolista. Vedremo cosa porterà Ottobre, anche se una certezza, da questo punto di vista, pare essereci: visto l’infortunio di McCallum, dovrebbe arrivare un attaccante.