Pagelle Everton-Man City 0-2: David Silva stellare, Aguero un po’ in ombra

pagelle everton-man city 0-2

 

Ecco per voi le pagelle di Everton-Man City con tutti i voti dei protagonisti: i calciatori, i due allenatori, e soprattutto il migliore ed il peggiore di entrambe le squadre.

Voti Everton-Man City: i Toffees

EVERTON (4-2-3-1): Howard 6, Galloway 6 (45′ Browning 5,5), Jagielka (C) 6, Stones 5,5, Coleman 6, Barry 5,5, McCarthy 5,5, Cleverley 5 (86′ Deulofeu S.V.), Barkley 5,5, Kone 5 (64′ Naismith 5,5), Lukaku 6. [All. Martinez 5,5]

VOTO EVERTON: 5,5 – Passo indietro dopo la strabiliante vittoria contro il Southampton per gli uomini di Martinez che, nonostante un primo tempo a testa alta, nel secondo si arrendono allo strapotere della capolista. Buoni segnali da Lukaku e Barkley, meno dalla difesa che è da perfezionare. Due gol che si sarebbero potuti benissimo evitare. 

IL MIGLIORE: Lukaku 6 – L’ultimo a piegarsi alla potenza del City, l’unico, forse, a impensierire davvero la retroguardia della squadra di Manchester. Colpisce una traversa su punizione. Qualche centimetro più sotto ed ora staremmo a parlar d’altro.

IL PEGGIORE: Cleverley 5 – Dal giovane inglese i tifosi dell’Everton si aspettano sicuramente di più. Forse le tante panchine a Manchester l’hanno destabilizzato. Avrà comunque tempo per rifarsi, il talento non gli manca.

Pagelle Everton-Man City: i Citizens

MAN CITY (4-2-3-1): Hart 6, Sagna 5,5, Kompany (C) 6,5, Mangala 5, Kolarov 6,5, Toure 7, Fernandinho 5,5, Navas 5,5, Sterling 6,5 (76′ Nasri 6,5), Silva 7 (90′ Delph S.V.), Aguero 5,5 (81′ Bony). [All. Pellegrini 6,5]

VOTO MAN CITY: 7 – Il City riesce a vincere una gara che almeno durante il primo tempo sembrava complicata. E’ primo in classifica a punteggio pieno. Nove punti nelle prime tre gare, otto gol segnati e zero subiti. La squadra e i calciatori convincono anche i più scettici. Orchestra perfetta.

IL MIGLIORE: Silva 7 – David dovrebbe esser eletto Re di Spagna. A parte gli scherzi il trequartista tuttofare dei Citizens è quello che regala le giocate più belle durante l’arco dei 90′. Serve palloni a destra e sinistra che dovrebbero esser solo poggiati in rete. Salta l’uomo con una facilità estrema. E’ davvero forte, e non lo scopriamo di certo noi.

IL PEGGIORE: Mangala 5 – O perchè ha capito che Otamendi è pronto a sostituirlo o semplicemente ha beccato una giornata no. Noi pensiamo la prima, anche perchè non è la prima volta che il difensore gioca non all’altezza dei suoi compagni. Il City non ha preso gol, vero, ma in difesa c’è ancora qualcosa da registrare.

Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME

Giuseppe Chiarolla

Classe 1996. Malato di calcio da quando aveva 6 anni. Innamorato delle notizie.
- C'è sempre una storia dietro poche righe -
Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME