EUROPA LEAGUE – PAGELLE LIVERPOOL-SIVIGLIA 1-3: Coke porta la terza Europa League al Siviglia

Ecco a voi tutti i voi dei protagonisti di questa finale di Europa League, terminata con la vittoria dei spagnoli.

pagelle

Pagelle Liverpool-Siviglia 1-3: i Reds

LIVERPOOL: Mignolet 6.5; Clyne 5.5, Toure 6.5 (dall’ 82′ Benteke s.v.), Lovren 5, Moreno 4.5; Can 5, Milner 5.5; Coutinho 5, Lallana 5.5 (dal 73′ Allen 6), Firmino 5.5 (dal 68′ Origi 5.5); Sturridge 7. All.: Klopp.

LA SQUADRA: 5.5- La squadra di Klopp gioca la finale solo a metà. Regge bene nel primo tempo andando  anche in vantaggio e riuscendo a chiudere avanti 1-0. Nella ripresa i Reds però subiscono l’esperienza degli spagnoli e sono costretti ad abbandonare i sogni di gloria. SCONFITTI.

IL MIGLIORE: Sturridge 7- Gol da incorniciare quello del centravanti dei Reds, che nel primo tempo è veramente imprendibile e trascina i suoi. Nel secondo tempo cala come cala tutta la squadra, ma rimane sempre il più pericoloso. ISPIRATO.

IL PEGGIORE: Moreno 4.5- Giornata no per il laterale spagnolo, che subisce tremendamente gli affondi degli andalusi. Dalla sua parte nascono le occasioni ed i gol del Siviglia. PESSIMO.

Voti Liverpool-Siviglia 1-3: gli spagnoli

SIVIGLIA: Soria 7; Mariano 7.5, Rami 6.5 (dal 78′ Kolodziejczak s.v.), Carriço 7, Escudero 7.5; N’Zonzi 7.5, Krychowiak 7.5; Coke 8.5, Banega 8 (dal 90+3′ Cristoforo s.v.), Vitolo 7.5; Gameiro 8 (dall’ 89′ Iborra s.v.). All.: Emery.

LA SQUADRA: 9- Vincere tre Europa League è qualcosa di eccezionale, ma a colpire è stata la reazione della squadra che sotto di un gol nel secondo tempo è riuscita a ribaltare tutto. Hanno ancora fame di vittorie e nella prossima Champions potranno dire la loro. CAMPIONI.

IL MIGLIORE: Coke 8.5- Sigla la doppietta che consente ancora una volta al Siviglia di trionfare. Grande merito anche ad Emery, che negli spogliatoi fa scattare qualcosa nell’animo dei propri giocatori, che rientrano in campo con un altro spirito.

IL PEGGIORE: Rami 6.5- In serate come queste è difficile scegliere il peggiore in campo, visto che tutti hanno dato il massimo. La scelta ricade sul difensore per un primo tempo leggermente in difficoltà.

Andrea Pierantozzi

24 anni,laureato in Economia.Il mio credo calcistico si basa sulla trinità Totti,Henry,Ronaldinho.Faccio parte di quelli che " noi non supereremo mai questa fase."