PAGELLE SOUTHAMPTON-INTER 2-1: Ottimo van Dijk, disastro Nagatomo!

Tutti i voti dei protagonisti del match tra Southampton Inter:

Europa league logo

 

Pagelle Southampton-Inter 2-1: I Saints

Southampton: Forster 6; Martina 6, Yoshida 6, van Dijk 7, McQueen 6.5; Romeu 6; Ward-Prowse 6.5, Tadic 5.5 (76′ Davis s.v.), Hojbjerg 6.5, Redmond 6.5; Rodriguez 6(58′ Austin 6).

Migliore – Van Dijk 7: Ha un’ottimo impatto sulla partita, accompagna l’azione dei suoi e copre quando riparte l’Inter. Prestazione impreziosita dal goal del pareggio. GRINTOSO

Peggiore – Tadic 5.5: Nel primo tempo spreca troppo e si limita a calciare dalla bandierina. Allo scadere della prima frazione sbaglia un (generoso) rigore. Nella ripresa non si vede quasi mai. Ha il merito di aver crossato addosso a Nagatomo nell’occasione dell’autogoal. GIORNATA NO

La squadra 6.5 Buona partita da parte dei ragazzi di Puel, nel primo tempo pressano bene, poi su una ripartenza subiscono goal. Nella ripresa, nonostante il rigore sbagliato, attaccano e difendono con il cuore riuscendo a vincere! CUORE E GRINTA

Pagelle Southampton-Inter 2-1: L’Inter

Inter:  Handanovic 6.5; D’Ambrosio 6, Miranda 6, Ranocchia 6, Nagatomo 5; Candreva 6.5 (88′ Biabiany s.v.), Medel 5.5(73′ Eder 6), Gnoukouri 6 (81′ Melo s.v.), Perisic 6; Banega 6; Icardi 6.5.

Migliore – Handanovic 6.5: Non è una novità che sia lui il migliore nell’Inter, salva il risultato più volte e para un calcio di rigore. Sfortunato sul primo goal, incolpevole sul secondo. (QUASI) MIRACOLOSO

Peggiore – Nagatomo 5: Non ne azzecca una dall’inizio alla fine, poco preciso e pasticcione, viene saltato spesso e butta via molti palloni. Non entra mai in partita e ha la sfortuna di regalare la vittoria ai Saints con un autogoal. SFORTUNATO

La squadra 6: Sufficienza d’obbligo per questa squadra che si è trovata senza allenatore due giorni fa. Stefano Vecchi mette in campo una buona formazione, i giocatori ci mettono la grinta. Ottimo primo tempo basato sul contropiede. Nel secondo tempo calano molto sia fisicamente che mentalmente, subendo la rimonta e di fatto salutando (probabilmente) la qualificazione. ALTALENANTI

Stefano Puricelli

27 anni, appassionato di tutto quello che riguarda il football d'oltreManica, tifoso del West Ham United!