REDS CORNER – Gegenpressing, la filosofia di mister Klopp

Gegenpressing !!  Questa è la parola che racchiude la filosofia calcistica di Jürgen Klopp. Linea difensiva molto alta, e i 4 nella metà campo offensiva a pressare ferocemente le linee arretrata e mediana della squadra avversaria. Sprazzi di questa ideologia di gioco si sono visti a White Hart Lane sabato nel primo match di giornata. Il risultato finale di 0-0 rispecchia correttamente l’andamento della partita. Sturridge viene costretto a dare forfait per un fastidio al ginocchio (non dovrebbe essere nulla di grave), al suo posto esordisce così dal primo minuto in campionato Origi. Il giovane belga classe ’95 sfiora il gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo con un colpo di testa ravvicinato che si infrange sulla traversa. Crescono poi gli Spurs che si avvicinano al gol in più di un’occasione ma grazie ad un prodigioso Mignolet il risultato rimane a reti inviolate al termine della prima frazione di gioco. La ripresa segue il copione del primo tempo con il Liverpool che cerca di offendere soprattutto in contropiede ma il risultato non cambia.

Appare evidente che i Reds abbiano tratto giovamento da questa nuova guida tecnica, in primis dal punto di vista mentale, poi anche tatticamente parlando, nell’operare seguendo una determinata idea di gioco. Sicuramente affinché le idee di Klopp possano essere concretizzate efficacemente sul campo servirà un po’ di tempo ma i presupposti ci sono tutti. Sono rimasto positivamente colpito dall’atteggiamento di Lallana che ha dato il cento per cento uscendo stremato dal campo, situazione questa che non l’ha mai contraddistinto, poi da Origi che ha lasciato da parte la leziosità e si è messo al servizio della squadra macinando chilometri e lottando come un guerriero in ogni contrasto. Infine Mignolet che è apparso molto sicuro ,forse anche per aver sentito la fiducia da parte dell’allenatore che non sentiva ormai da tempo. Chi non mi ha convinto è stato Coutinho, decisamente spaesato e poco incisivo: probabilmente necessita di un po’ di rodaggio in questo 4-2-3-1. L’attesa ora è per giovedì, con il terzo impegno in Europa League. La curiosità è molta e sicuramente con il passare del tempo la squadra assumerà un’identità sempre più specifica.

Y.N.W.A.

Filippo Donada

find me

lies_the_rub

Nato a Pordenone il 17/3/1994 studente di Medicina e Chirurgia presso l'Università di Cagliari. Grande appassionato di calcio e basket ha praticato questi due sport sin dalla giovane età di 5 anni. Ama viaggiare e cerca di vivere al meglio per sé e per gli altri.
find me

Latest posts by lies_the_rub (see all)