SAINTS CORNER – Double D

Buon pomeriggio e bentornati amici Saints. Oggi è l’undicesimo appuntamento stagionale e dovrete perdonarmi se mercoledì scorso non ci siamo sentiti, impegni improrogabili mi tenevano occupato.
Tra l’altro, la scorsa settimana è stata la “settegiorni” di nazionali e in molti dei nostri beniamini sono stati richiamati dai vari CT.
Pellè si è fatto notare dai grandi palcoscenici dopo il bellissimo gol contro la Norvegia con la maglia degli azzurri, ma anche Davis, che ha regalato la qualificazione all’Irlanda del Nord, Long che ha mandato ai playoff l’Irlanda, e tanti altri che pur non segnando hanno dimostrato che il loro valore prescinde dal campionato inglese.

QUESTIONI INTERNE – La scorsa settimana ha anche visto un rinnovo importante, quello del nostro capitano Fonte che ha prolungato la sua permanenza al Southampton fino al 2018.
La firma sul contratto è stata immortalata attraverso una foto che lo ritrae con il manager Koeman che, invece, ha ricevuto il premio “LG Performace of the Week” dopo la bellissima ed entusiasmante vittoria per 3-1 contro il Chelsea.

SI TORNA IN CAMPO – Ed eccoci a noi, ad analizzare l’ultima uscita dei Saints, in casa, al St’ Mary, contro il Leicester.
Al 90′ il tabellino decretava il 2-2 finale. Una partita bellissima, certo, ma dal risultato amaro anche perchè il pareggio degli ospiti è arrivato proprio allo scadere. La partita del Double D.
D come Due, i nostri gol. I gol realizzati entrambi nel primo tempo ed entrambi sugli sviluppi di corner. D come Difensori (centrali). Eh già perchè ad aprire le danze è stato proprio Fonte che, fresco fresco di rinnovi, di testa l’ha messa alle spalle dell’estremo difensore delle Foxes. Ha raddoppiato dopo pochi minuti Virgil Van Dijk, al suo primo centro con la maglia dei Saints. Il difensore ex Celtic, arrivato allo scadere durante la sessione estiva, si sta mettendo in mostra per le sue doti difensive e offensive.
D come Doppietta. Sì, quella di Vardy, al suo ottavo e nono centro stagionale, che si conferma capocannoniere della Premier League. Il primo arriva su un colpo di testa dopo un cross dalla destra; il secondo, su assist di Mahrez, cogliendo di sorpresa i due centrali dei Saints. Batte Stekelenburg e pareggia i conti proprio nei minuti di recupero. 2-2 finale che ci sta un po’ (troppo) stretto.

IL DOPO-GARA – C’è da riflettere perchè buttar via una gara così fa male e lascia l’amaro in bocca. Il vantaggio di due gol, per di più contro una squadra che non muore mai come il Leicester, non poteva e non doveva essere l’obiettivo essenziale del match. Si è dato il massimo per vincerla, ma si è sbagliato nel non doverla pareggiare. Intendiamoci: dopo i due gol in molti avranno pensato di avere i tre punti in tasca. Ok, ci può stare. Ma il campanello d’allarme è arrivato dopo il primo dei due gol di Vardy.
Più attenzione ragazzi, mai lasciare qualcosa al caso. Il caso è beffardo. La Double D ancor di più.

Alla prossima ragazzi e…
#GOSAINTS

Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME

Giuseppe Chiarolla

Classe 1996. Malato di calcio da quando aveva 6 anni. Innamorato delle notizie.
- C'è sempre una storia dietro poche righe -
Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME