SAINTS CORNER – Report card, Saints!

“Una stagione senza un bilancio è come una partita senza preparazione”.

Bentornati ragazzi.
Bando alle ciance. Si va con i voti!

#1: Kelvin DAVIS: Ha chiuso la stagione con un buon numero di presenze. Di sicuro non ha chiuso in tutte le circostanze la porta. Voto: 5,5

#2: Nathaniel CLYNE: Puoi metterlo sia a destra sia a sinistra, il 26enne inglese, ormai entrato nel giro della nazionale, è diventato un punto di forza dei Saints. Voto: 7,5

#3: Maya YOSHIDA: Quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto positivamente. Voto: 6,5

#4: Morgan SCHNEIDERLIN: Dal 2008 al St’Mary, è diventato un pilastro del centrocampo saints e titolare nella sua nazionale francese. Ha stupito in molti e ora lo vogliono da mezza Europa. Un centrocampista tuttofare. Voto: 8,5

#5: José FONTE: Un capitano. C’è solo un capitano. Fonte di nome e di fatto. Più di 200 presente con la maglia biancorossa. Voto: 8

#7: Shane LONG: Il talento c’è. La sostanza anche. Fondamentale nell’ultima parte di stagione. Può giocare al posto di Pellè o anche insieme (e forse sarebbe meglio). Voto: 7,5

#8 – #9: Steven DAVIS – Jay RODRIGUEZ: Al Southampton da qualche anno ormai, non hanno sfigurato come ci si aspettava. Voto: 6

#10: Sadio MANE‘: Il voto ce l’avrebbe dietro la maglia, ma la perfezione è difficile da raggiungere. Meriterebbe anche 11 dopo la tripletta più veloce della Premier, ma pensiamo si accontenterà di un voto comunque alto. La sorpresa del campionato. Voto: 9,5

#11: Dusan TADIC: Stagione positiva la sua, ma (forse) ci saremmo aspettati qualcosina in più. Voto: 6,5

#12: Victor WANYAMA: La diga del centrocampo saints. Voto: 8

#15: Filip DJURICIC: Scommessa vincente. Ma da verificare negli anni. Molto positivo il suo inserimento nella squadra. Voto: 6,5

#16: James WARD-PROWSE: Alti e bassi per il giovanissimo ragazzo. Complessivamente una stagione positiva. Ha regalato anche punti preziosi. Voto: 7

#17: Toby ALDERWEIRELD: Ha sbagliato davvero pochissimo. Stagione della consacrazione. Voto: 7,5

#19: Graziano PELLE’: La novità più attesa dai media e dai tifosi. Non ha deluso se non nei due mesi dopo la sosta natalizia. Stagione esaltante e gratificante. E’ “tornato” a marzo e ha continuato a far sognare i tifosi saints. Voto: 8,5

#20: Ryan BERTRAND: Mossa astuta dei dirigenti che l’hanno strappato dalle grinfie del Chelsea. Onnipresente a sinistra. Ottima stagione. Voto: 8

#22: Eljero ELIA: Personalmente la più grossa delusione della stagione. Dopo la doppietta al Newcastle credevo in un Elia ai livelli di un tempo. Invece no. Solo un’illusione. Voto: 4,5

#23: Fraser FORSTER: Maledetto infortunio. Una stagione strepitosa fino al brutto incidente che lo terrà fuori per almeno altri 4 mesi. Parate fondamentali e tanta costanza. Forster è rinato e speriamo torni presto. Voto: 9

Manager: Ronald KOEMAN: Come il migliore dei dj, ha saputo mixare il vecchio con il nuovo. I pilastri della squadra con i talenti emergenti. Ha creato un gruppo prima che un team. Maestro della tattica e della precisione. Unica pecca: le mancate vittorie in partite decisive e/o scontri diretti. Ciò nonostante l’Europa ha conosciuto un grande tecnico e lui è pronto a presentarsi ad essa nella prossima Europa League. Voto: 9

TIFOSI: Unici. Incredibili. Grati alla squadra. Hanno cantato tutta la stagione. Nelle vittorie e nelle sconfitte. A loro va il voto più alto di tutti. Voto: 10

E’ stata un’esperienza fantastica scrivere per il Southampton e scrivere del Southampton. Io spero vi siate divertiti e spero sia riuscito a trasmettervi anche un po’ della passione che nutro verso i Saints, verso la Premier e verso il calcio in generale. Quello pulito e leale.
Grazie a tutti.

Alla prossima ragazzi. Ora più che mai: FORZA SOUTHAMPTON!

Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME

Giuseppe Chiarolla

Classe 1996. Malato di calcio da quando aveva 6 anni. Innamorato delle notizie.
- C'è sempre una storia dietro poche righe -
Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME