SAINTS CORNER – Wake up, Saints!

Buon pomeriggio amici miei e bentornati al quarto appuntamento con il Saints Corner di passionepremier.com.
Tesi vero? Beh, vi capisco, domani abbiamo un incontro di fondamentale importanza: o la va o la spacca. Non si può proprio sbagliare.
Ma… un attimo! Riavvolgiamo il nastro e partiamo proprio da quello che è successo giovedì scorso. Via!

ANDATA EL – A Southampton si è giocata l’andata del play-off che ci potrebbe permettere di approdare ai gironi di Europa League. La gara era Southampton-Midtjylland, terminata 1-1 dopo il gol di Sparv, ex della partita che non ha esultato, e il rigore trasformato con freddezza da Jay Rodriguez.
Un primo tempo di totale confusione per gli uomini allenati da Koeman che si presentano con un modulo-novità, ovvero il 4-3-1-2 con Pellè affiancato proprio da Rodriguez; alle loro spalle Manè.
L’intesa tra i due attaccanti non è al massimo e il nuovo modulo non consente a Pellè di giocare come l’attaccante italiano ha dimostrato finora. La manovra è lenta e le occasioni migliori provengono dal centrocampo, dove si registra tuttavia, una gara sottotono per il neo acquisto dal Chelsea, Romeu.
Al 45 c’è la beffa: due secondi prima del fischio di fine primo tempo, Sparv lascia partire un rasoterra che si inzacca alle spalle di Stekelenburg, lui non esulta ma porta in vantaggio i danesi.
Danesi che dovranno arrendersi all’offensiva di Ward-Prowse, al 55′, causando così il rigore trasformato da Jay Rodriguez.
La partita non ha tanto da dire, se non un’occasione importante per i Saints all’ultimo respiro, con un colpo di testa che però non entra in rete. Finisce 1-1 con un’incognita per il passaggio del turno che i tifosi del Southampton avrebbero di certo voluto evitare.

RITORNO EL – E domani, invece, i Saints saranno di scena in Danimarca per giocarsi il ritorno. Pensiamo che Koeman possa scegliere l’attacco con un solo centravanti supportato dai tre trequartisti, in modo tale da consentire più libertà a Manè, fondamentale con le sue scorribande. Noi speriamo invece che la difesa possa comportarsi a dovere, come invece non ha fatto nelle prime due partite di Premier League e auguriamo a Pellè tutte le reti possibili. Teniamo le dita incrociate per il passaggio del turno che, ora come non mai, sarebbe oro colato per i ragazzi di St’Mary.

VS WATFORD – La domenica di Premier League, invece, ci ha riservato la sfida contro la neopromossa Watford, in trasferta al Vicarage Road. Dopo novanta minuti il tabellino dice 0-0 e di fatti la partita è stata più che noiosa.
Koeman vara il secondo modulo-novità in quattro giorni. Questa volta è 3-5-2 con Stekelenburg, Fonte, Caulker, Yoshida, Soares, Romeu, Wanyama, Davis, Targett, Pellè e Manè.
Poche occasioni da ambo le parti. Si registra, invece, un cambio al 25′, quando esce Manè per Shane Long e l’ennesima ammonizione per Romeu.

Siamo al 18° posto in Premier League dopo tre giornate con soli due punti. Saints, è ora di svegliarsi?!

MERCATO – I problemi in difesa tutti si augurano possano risolversi con il prossimo arrivo di Ron Vlaar, difensore attualmente svincolato, che firmerà un contratto biennale. L’arrivo dell’olandese, però, potrebbe preannunciare la partenza di Jose Fonte, molto richiesto dai club di Premier League e Southampton che così perderebbe il suo capitano che, contro il Watford, ha giocato la sua duecentesima partita in campionato con la maglia biancorossa.
Fumata bianca anche per il trasferimento di Virgil van Dijk dal Celtic Glasgow. Secondo il Guardian, i Saints sarebbero pronti a chiudere per il centrocampista olandese, che dovrebbe costare circa 13 milioni di euro.
Manè, invece, richiestissimo dal Manchester United è stato dichiarato incedibile dalla dirigenza.

Finalmente abbiamo trovato un motivo per esser felici, speriamo che nella prossima puntata ce ne saranno di più.
Alla prossima e #GOSAINTS

Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME

Giuseppe Chiarolla

Classe 1996. Malato di calcio da quando aveva 6 anni. Innamorato delle notizie.
- C'è sempre una storia dietro poche righe -
Giuseppe Chiarolla
FOLLOW ME