GOONERS CORNER – Same Old Arsenal

Same Old Arsenal

Vero,sono solo 2 le vittorie consecutive, ma è stata un’iniezione necessaria di fiducia, sia per la maniera con la quale sono state ottenute, sia perché si trattava di squadre di un certo rango. I Gunners scendevano in campo alle 16 contro il Leicester al King Power Stadium, campo difficile e, soprattutto, contro una squadra ancora imbattuta nella stagione 2015-2016. Vista la sconfitta delle 13.45 del City, i 3 punti erano l’unico risultato possibile e, nonostante qualche « grattacapo »( il risultato finale non deve imbrogliare) l’intera posta in palio è stata portata a casa. Dopo un primo tempo di luci ed ombre, concluso sul punteggio di 1-2 (dopo l’iniziale vantaggio degli uomini di casa con il grande gol del « Working Class Hero »Jamie Vardy),il secondo tempo è stato un soliloquio dei ragazzi di Wenger. Infatti, dopo aver trovato il doppio vantaggio, si scatenano e per ben altre 3 volte bucano la porta dell’incolpevole Kasper Schmeichel. Protagonista indiscusso del match:Alexis Sanchez che si rende protagonista di uno splendido Hattrick e soprattutto di straordinarie quanto numerose belle giocate che fanno felice lui,compagni e tifosi. Nota di merito va ad Ozil che, dopo lo “stop”contro Zagabria e Chelsea, sembra essere tornato sui livelli che gli competono.

Martedì i Gunners sono tornati in campo,contro l’Olympiakos per ottenere i primi 3 punti della stagione di Champions League appena iniziata. Dopo la vittoria contro il Leicester, dopo la tripletta del “Ninho Maravilla”,dopo il gol del pareggio di Walcott,dopo quello del Cileno(uno dei pochi sopra la sufficienza) fino al minuto 65, la conclusione più logica sembrava quella dei 3 punti. Ma la logica non ci appartiene: We are the Arsenal, cioè sostanzialmente una squadra di pazzi, di irresponsabili(come mi piace definirli), che può essere clamorosamente bella da veder giocare e, con la stessa nonchalance -ultimamente troppo spesso- incredibilmente brutta nel giro di 48 ore…Una squadra che, ahimè, non ha ancora espresso un vero Leader in campo e fuori, una squadra che troppo spesso manca nei momenti topici della stagione, una squadra fin troppo umorale e bizzarra. Non ci sono mai piaciute le cose facili, ma essere a 0 punti dopo 2 partite del girone,con i due prossimi match contro la squadra che attualmente è la più forte d’Europa , certo, non aiuta.

Same Old Arsenal,speriamo la tendenza inizi a cambiare già da domenica pomeriggio…