SOUTHAMPTON – Gabbiadini: “Serie A noiosa. Qua mi sono adattato subito”

La Serie A sembra ormai un ricordo lontano per l’attaccante del Southampton Manolo Gabbiadini.

L’ex Napoli ha rilasciato un’intervista a FourFourTwo nella quale parla dei suoi primi mesi con la maglia dei Saints: “Sono venuto in Inghilterra con il desiderio di fare il meglio che potessi ma, in tutta onestà, non pensavo di poter segnare sei goal in quattro partite. Quando cambi squadra, compagni e Paese, devi cambiare anche il tuo modo di giocare. Questo è un calcio diverso e non pensavo di potermi adattare in maniera così rapida”.

Reduce da annate decisamente poco esaltanti al Napoli, nelle quali ha faticato a ritagliarsi il giusto spazio, Gabbiadini ha scelto il Southampton per rilanciarsi e, la sua decisione ha portato i frutti sperati. Infatti, l’attaccante italiano ha dato dimostrazione fin dalle primissime partite di poter essere uno dei leader tecnici della squadra tanto da meritarsi anche il premio di miglior giocatore della Premier League nel mese di febbraio.

L’attaccante italiano ha voluto rendere i giusti meriti a chi l’ha circondato in questi suoi primi mesi inglesi: “Il segreto sta nel fatto che i miei compagni di squadra, l’allenatore e tutti coloro che sono nel club hanno creduto fin dall’inizio in me. Senza i miei compagni non sarei riuscito a fare nulla. Quando poi ho firmato per il Southampton, il mercoledì ho svolto il primo allenamento ed il sabato ero già nella formazione titolare, queste cose in Italia non succedono”.

Parlando poi del gioco in Inghilterra afferma: “La serie A è molto più noiosa, i difensori sono rintanati nella propria area e devi aspettare un errore per andare in porta, qui invece le difese vengono lasciate spesso sole e per i difensori diventa un problema marcare, fortunatamente sono un attaccante e per questo mi diverto molto di più in Inghilterra”.