EUROPA LEAGUE – Southampton-Midtjylland 1-1, le pagelle: così così i Saints

E’ finita la partita tra Southampton e Midtjylland, con il risultato di 1-1. Ecco a voi le pagelle dei protagonisti con i voti dei migliori ed i peggiori.

Voti Southampton-Midtjylland: i Saints

Southampton (4-3-3): Stekelenburg 6.5; Targett 6, Fonte 6, Caulker 6.5, Yoshida 5.5; Ward-Prowse 6.5 (82′ Juanmi s.v.), Wanyama 6, Romeu 5; Mane 6.5, Rodríguez 6.5 (75′ Long s.v.), Pellè 7.

All. Koeman 5.5

SOUTHAMPTON: 5.5. Si può e si deve fare meglio, con tutto il rispetto per i danesi, una squadra del calibro dei Saints non può non vincere in casa. Il pareggio complica leggermente il cammino, ma oltre al risultato da rivedere anche la prestazione della fase difensiva.

MIGLIORE IN CAMPO: Pellè 7. Nonostante non si renda mai direttamente pericoloso, è però lui che consente costantemente ai compagni di andare al tiro, come nell’occasione in cui Ward-Prowse conquista il rigore. Ennesima conferma che attaccanti vecchio stampo come lui o il buon Luca Toni in Italia, sono ancora buoni alla causa.

PEGGIORE IN CAMPO: Romeu 5. Decisamente da rivedere il nuovo acquisto arrivato dal Chelsea. Sarà per la non completa ambientazione, ma sembra ancora fuori dagli schemi di Koeman. Tocca pochi palloni e si innervosisce fin da subito, facendosi ammonire dopo pochi minuti.

Pagelle Southampton-Midtjylland: i danesi

Midtjylland (4-3-2-1): Dahlin 6.5; Romer 6, Hansen 5.5, Sviatchenko 7.5, Lauridsen 6; Poulsen 5.5, Sparv 6.5, Sisto 6.5 (71′ Hassan s.v.); Andersson 5.5 (77′ Olsson s.v.), Royer 5; Duncan 5 (88′ Onuachu s.v.).

All. Thorup 6.5

MIDTJYLLAND: 6.5. Si presentano al St Mary’s Stadium con l’intenzione di giocarsela fino alla fine e lo dimostrano già dopo 2 minuti. Segnano sullo scadere della prima frazione lo 0-1 e subiscono l’unico gol su calcio di rigore. Bisogna stare attenti a questa squadra.

MIGLIORE IN CAMPO: Sviatchenko 7.5. Vero e proprio capitano e ministro della difesa dei giocatori in maglia nera. Quando c’è lui davanti ai giocatori inglesi non si passa. Si rende pericoloso anche in area avversaria con un paio di colpi di testa.

PEGGIORE IN CAMPO: Duncan 5. Da uno che ha quasi raggiunto i 100 gol in carriera ci si aspetta di più. Sembra giocare con il freno a mano tirato e per la coppia Caulker-Fonte, marcarlo è un gioco da ragazzi.