Sunderland-Everton 1-1, bel pareggio allo Stadium of Light

Sunderland-Everton 1-1: ne vincitori ne vinti allo Stadium of Light

Marcatori: Larsson 67′, Baines (rig) 76′

Formazioni iniziali:

PRIMO TEMPO – Allo Stadium of Light si parte subito con il botto, i padroni di casa vogliono conquistare punti preziosi in chiave salvezza ed incominciano a spingere sin dai primi istanti di gioco; la prima palla goal è però per gli ospiti, al minuto di gioco Samuel Eto’o ha sui piedi la palla del vantaggio ma il suo tiro finisce a lato per un soffio. I Black Cats non si fanno però impensierire e continuano a controllare le prime fasi del match, al minuto Wickham colpisce di testa un cross invitante, purtroppo per il pubblico di casa il tiro sfiora di poco la traversa. Al 10° minuto abbiamo già il primo ammonito del match, sul taccuino dell’arbitro ci finisce Jordi Gomez; Martinez è già costretto al 1° cambio del match, Barry non riesce a continuare ed al suo posto entra Gibson. Al 18° minuto è proprio Gibson a rendersi pericoloso in area di rigore del Sunderland, il suo tiro non è però preciso e sorvola la traversa. Passano 4 minuti e Lukaku ha sui suoi piedi un ottima occasione ma anche il suo tiro finisce alto sopra la traversa. Sino a questo momento stiamo assistendo ad un match abbastanza equilibrato, le due squadre continuano a studiarsi e quando hanno l’occasione provano a trovare la rete del vantaggio. James McCarthy al 30° finisce sul taccuino dell’arbitro, cartellino giallo anche per lui; siamo giunti al 33° minuto di gioco quando McGeady sfiora la rete del vantaggio, il suo bel tiro finisce però di poco a lato. L’occasione più ghiotta capita però sui piedi di Barkley al 35°, il suo tiro viene però murato dalla difesa avversaria; Jordi Gomez due minuti più tardi scarica un grandissimo destro, Howard è molto attento e con una bellissima parata nega la gioia del goal ai padroni di casa. La prima frazione del match scivola via senza far registrare nessun altro avvenimento importante, l’arbitro di gara Lee Mason dopo aver concesso 4 minuti di recupero manda le due squadre negli spogliatoi con il risultato ancora inchiodato sullo 0 a 0.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia nel segno dell’Everton, al 49° Barkley prova un tiro piazzato ma la sua conclusione esce troppo debole e non impensierisce il portiere avversario; nello stesso minuto Lukaku si ritrova a tu per tu con Pantilimon, non trova però la rete grazie ad una super parata del portiere del Sunderland. Il duello di rinnova al 55° minuto di gioco, il gran siluro di Lukaku viene deviato nuovamente da Pantilimon, la serie tra i due vede Pantilimon 2 Lukaku 0. Al 62° Lukaku ci riprova, questa volta stacca di testa in area di rigore, il tiro però è centrale e debole, ancora nessun problema per Pantilimon; al 63° arriva il primo cambio per Poyet, dentro Buckley al posto di uno spento Adam Johnson. Episodio divertente al minuto 64°, McCarthy sbatte su Lee Mason che cade a terra, nessun problema però per l’arbitro di gioco; punizione invitante per il Sunderland al minuto 66°, sul pallone va lo specialista Seb Larsson, il tiro del numero 7 vola sopra la barriera e si insacca alle spalle di Tim Howard, 1 a 0 per i Black Cats.

Il match in questo momento è più scoppiettante che mai, le due squadre si stanno affrontando a viso aperto e senza esclusioni di colpi. L’allenatore dell’Everton, Martinez, decide al minuto 69° di inserire Naismith al posto di McGeady; due minuti più tardi occasione d’oro per gli ospiti, Eto’o cede palla a Coleman che di prima intenzione mette in mezzo un pallone invitante, Vergini si intromette e devia in angolo. Al 74° intervento in scivolata di Wickham su Coleman, l’arbitro Lee Mason dopo essersi consultato con il suo assistente decide di assegnare un calcio di rigore a favore degli ospiti. Baines si presenta sul dischetto del rigore e con un tiro non irresistibile buca Pantilimon (palla sotto al portiere) e porta il risultato sull’1 a 1. Sono 3 su 3 i rigori trasformati in questa stagione da Baines.

All’81° minuto dentro Rodwell per Jordi Gomez; per l’Evrton invece dentro Osman e fuori Barkley  al minuto 85°. Due minuti dopo Baines salva i suoi, Buckey mette in mezzo una palla molto invitante ma il difensore ospite spazza via prima dell’arrivo di Fletcher; all’89° rischio colossale di Howard, intervento di Howard fuori dall’area, il dubbio è se il portiere abbia preso la palla col petto o con la mano, le immagini daranno successivamente ragione al portiere ospite. Lee Mason concede 4 minuti di recupero, McCarthy al minuto 93° salva sulla linea su colpo di testa di O’Shea, un salvataggio che vale più di un goal. Al termine dei minuti di recupero l’arbitro fischia la fine, il match termina con il risultato di 1 a 1.

OSSERVAZIONI – Il pareggio è forse il risultato giusto per il match che abbiamo assistito oggi allo Stadium of Light; le due squadre hanno tenuto bene il gioco e si sono affrontate a viso aperte. Il Sunderland di Gus Poyet ultimamente sta mostrando un buon gioco e la scelta di mettere Pantilimon titolare al posto di Mannone si sta rivelando azzeccata. Dall’altra parte l’Everton sembra aver sentito leggermente la partita europea giocata giovedì scorso ad alti ritmi; da segnalare la grande prova di McCarthy , Eto’o e Lukaku in grande ombra quest’oggi.

find me

Cinus Antonio

Nato a Cagliari il 21/02/1992, laureando in Economia e Gestione Aziendale nella facoltà di Cagliari. Il mondo del calcio è la mia vita, pratico questo sport sin da quando avevo 5 anni. Bomber ? Ovviamente, dentro ma soprattutto fuori dal campo.
find me